Home » Luis Alberto contro l’aereo della discordia e Lotito lo multa
News

Luis Alberto contro l’aereo della discordia e Lotito lo multa

Claudio Lotito ha voluto regalare alla Lazio un aereo personalizzato, un velivolo sui cui i biancocelesti viaggeranno in Italia e in Europa. Il nuovo gioiellino del club ha creato però un po’ di tensioni. La società, nella giornata di venerdì, ha accolto a Ciampino il Boeing 737/300 Classic personalizzato, fornito dalla compagnia bulgara Tayaranjet. Il velivolo attende ora il primo decollo ufficiale di squadra, che avverrà probabilmente in occasione della trasferta di Crotone il prossimo 20 novembre. Il nuovo mezzo è stato presentato sui social con foto e video, ma qualcuno non ha preso con gioia ed entusiasmo la notizia del nuovo acquisto. Luis Alberto ha infatti attaccato Lotito e ha espresso la sua contrarietà prima in modo criptico tramite Instagram, poi in modo diretto su Twitch, salvo poi ripensarci e chiedere scusa. Messaggi non apprezzati dalla Lazio, che ora è decisa a multare il giocatore e a valutare altri possibili provvedimenti. 

Luis Alberto attacca Lotito, poi ci ripensa e chiede scusa: multa in arrivo

Ma partiamo dal principio. I biancocelesti, nella giornata di venerdì, presentano ufficialmente il nuovo Boeing 737/300 personalizzato e, poco dopo, arriva un messaggio criptico dello spagnolo sulle Instagram stories: Tutto molto bello, ma quando ci prendiamo cura del dentro? Fingere….  Il giocatore ha poi aggiunto una faccina arrabbiata. Ma non è finita qui. Poco dopo, infatti, il 28enne era in diretta su Twitch e ha rincarato la dose, questa volta direttamente e senza troppi giri di parole: Ho visto l’aereo, così tanti soldi spesi. Per noi della squadra invece non c’è niente. Porca tr***”. Ma a cosa fa riferimento lo spagnolo? Molto probabilmente al taglio degli stipendi della squadra durante lo scorso lockdown, a marzo e aprile. Un taglio degli stipendi evidentemente accettato mal volentieri.  

Il fantasista biancoceleste, però, dopo le accuse ci ripensa e chiede scusa sempre tramite Instagram, ma questa volta pubblicando un video: “Chiedo scusa alla gente che si è sentita un po’ offesa. Non era mia intenzione parlare di soldi, non era il momento giusto. Ho fatto una cagata. La squadra è stata la prima a difendere la società. Daremo il 100% come è sempre stato. Devo ringraziare la Lazio che mi ha dato tutto, come io ho sempre dato tutto e continuerò a dare tutto”. Gli attacchi di Luis Alberto non sono comunque piaciuti alla società, che ora quasi certamente lo multerà.