Home » Zinchenko minacciato di morte: “Non si può neanche più fare un errore”
News

Zinchenko minacciato di morte: “Non si può neanche più fare un errore”

Oleksandr Zinchenko è stato minacciato di morte in seguito all’errore commesso durante la sconfitta dell’Ucraina contro la Germania. Il terzino però non ci sta e risponde per le rime, chiedendo infine il supporto della tifoseria per la prossima gara di Nations League. L’Ucraina di Andriy Shevchenko si trova momentaneamente al terzo posto in classifica nel Gruppo 4 della League A. La squadra si sta battendo per evitare la retrocessione, ma le possibilità sono quasi del tutto svanite dopo la sconfitta per 3-1 contro la Germania. La nazionale tedesca, inizialmente, era in svantaggio grazie a un gol in apertura di Roman Yaremchuk, ma la partita si è ribaltata quando l’ala del Bayern Monaco Leroy Sane ha pareggiato. Il gol del pareggio è arrivato dopo che al giocatore del Manchester City è stata rubata la palla da Leon Goretzka. Due gol dell’attaccante Blues Timo Werner hanno poi sancito la vittoria tedesca. 

Zinchenko minacciato di morte: “Non si può neanche più fare un errore”

Alcuni tifosi ucraini hanno così preso di mira Zinchenko, considerandolo il vero colpevole della disfatta, ma alcuni hanno superato il limite. Il difensore ha rivelato tramite Instagram che lui e la sua famiglia, dopo la gara, sono stati minacciati di morte: “Leggendo tutto il fango che si è riversato su di me e sulla mia famiglia dopo la partita di ieri, sono sempre più convinto del tipo di tifosi che abbiamo e di come intendono il tifo. Fortunatamente o sfortunatamente, le pretese sono così alte che non è più lecito commettere errori nella metà campo altrui. Ripeto, per aver perso la palla nella metà del campo avversaria, la gente augura la morte a te e alla tua famiglia. Sentendomi responsabile della sconfitta, mi rivolgo alla vera tifoseria, a cui appartengono in pochi. L’ultima partita ci aspetta aspetta quindi siate con la squadra”.

Ora il destino dell’Ucraina è tutto nelle mani della squadra. L’ultima gara è in trasferta contro la Svizzera. Gli elvetici sono ultimi in classifica con tre punti, l’obiettivo di Zinchenko e della formazione di Shevchenko sarà esclusivamente quello di evitare la sconfitta.