Colombia, scintille in spogliatoio: due giocatori sono venuti alle mani

La nazionale colombiana sta affrontando un periodo non proprio semplice. Nelle ultime due gare della fase a gironi delle qualificazioni ai mondiali ha rimediato due pesantissime sconfitte e il clima intorno ai Cafeteros è sempre più teso. Lo scorso venerdì, allo stadio Melendez, la formazione di Carlos Queiroz ha perso per 3-0 contro l’Uruguay. A pochi giorni di distanza, questa volta allo stadio della Liga Deportiva Universitaria, l’Ecuador ha travolto la squadra colombiana per 6-1. I tifosi non hanno preso bene le due sconfitte, ma anche nello spogliatoio sembrerebbe siano volate scintille tra due giocatori di livello internazionale. James Rodriguez e Jefferson Lerma sarebbero infatti venuti alle mani proprio dopo la sconfitta contro l’Ecuador

Colombia, scintille in spogliatoio: due giocatori sono venuti alle mani

La squadra di Gustavo Alfaro ha dominato totalmente la partita dal primo minuto. L’unica rete per i Cafeteros è di James Rodriguez, arrivata su rigore allo scadere del primo tempo, quando gli ecuadoriani avevano già messo a segno 4 gol. Una sconfitta pesante che avrebbe creato parecchia tensione nello spogliatoio colombiano. Il giornalista Javier Hernández Bonnet, direttore del programma Blog Deportivo di Blu Radio, ha assicurato che ci sia stato un duro scontro negli spogliatoi: “All’interno della nazionale ci sono gruppi che si fronteggiano. Ci sono stati episodi in cui i protagonisti sono venuti alle mani. C’è stato un giocatore che ha preso per il collo un altro. Parliamo di due giocatori di livello internazionale e il fatto è avvenuto durante queste partite di qualificazione”. Hernández, però, ha spiegato che le sue fonti non hanno menzionato chi fossero i calciatori coinvolti.

Dopo le rivelazioni del giornalista, nel programma di Caracol Radio La Luciérnaga, hanno rivelato i nomi dei protagonisti. Due giocatori della Premier League, James Rodriguez dell’Everton e Jefferson Lerma del Bournemouth. La federazione si sarebbe affrettata a smentire, ma non ci sono dichiarazioni ufficiali dei due centrocampisti. Il CT Queiroz, nel mentre, ha incontrato i giocatori e ha chiesto loro se fosse lui il problema, sottolineando anche la volontà di farsi da parte. La Federcalcio colombiana ha già la sua lettera di dimissioni, ma la decisione definitiva verrà presa solamente dopo un’attenta riflessione, sperando che le scintille nel frattempo si siano estinte.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.