Home » Il tragicomico primo volo dell’aereo della Lazio tra paura e imprecazioni (VIDEO)
News

Il tragicomico primo volo dell’aereo della Lazio tra paura e imprecazioni (VIDEO)

L’aereo della Lazio, quello che ha causato diverse critiche (vedi Luis Alberto) e sfottò, ha fatto ieri il suo primo volo per Crotone. Peccato che le pessime condizioni meteorologiche abbiano reso il viaggio un’esperienza da incubo per i giocatori e lo staff biancoceleste. Le forti raffiche di vento hanno messo in seria difficoltà il pilota che ha dovuto fare 3 giri in più sulla pista prima di trovare le condizioni propizie per toccare il suolo.

Il primo volo dell’aereo della Lazio non si scorda mai

L’aereo della Lazio è stato l’argomento più chiacchierato della settimana, grazie anche a Luis Alberto che su twitch aveva criticato la società (Ho visto l’aereo, così tanti soldi spesi… Per noi della squadra invece non c’è niente. Porca tr…”. Poi lo spagnolo si era scusato con un video su Ig, spegnendo la polemica ma non acquietando Lotito che ha deciso di multarlo. Ieri la squadra è volata a Crotone con Il Boeing 737/300 Tayaranjet nonostante la partita fosse a rischio a causa delle bombe d’acqua che avevano colpito la Calabria nelle ore antecedenti al match.

Il volo è andato bene ma la paura è arrivata in fase di atterraggio, quando a per via del forte vento, l’aereo ha iniziato a tremare. Tra le varie imprecazioni qualcuno ci scherzava su: “Ma che usa il joystick? Ma che sta a gioca’ a Gta (videogioco, ndr)?” e ancora: “Rallenta un attimo” tra il serio e il faceto. Alla fine l’aereo è atterrato e i giocatori hanno applaudito il pilota. Un viaggio che si è rivelato più ostico della partita che la Lazio ha comodamente vinto per 0-2 grazie alle reti di Immobile e Correa. Peccato che causa maltempo i giocatori siano poi dovuti tornare a Roma con Alitalia preso da Lamezia. Il Boeing 737/300 è rimasto parcheggiato tutta la notte all’aeroporto di Crotone e stamattina è tornato a Comiso, dove è di stanza la compagnia Tayaranjet.