Morte Maradona, Mughini: “Raccapricciante”, Cruciani gag con Parenzo: “Non si piange un cocainomane”. La mamma di Diego jr: “Vergognosi!” (VIDEO)

Due giorni dopo la notizia della morte di Diego Armando Maradona, tifosi di tutto il mondo, ma anche i vip, continuano a celebrarlo. Da Messi a Michael Jordan, passando addirittura per il Papa. Ma in questo momento di commiato, non mancano le voci fuori dal coro. Giampiero Mughini e Giuseppe Cruciani, hanno dimostrato poco tatto. Il primo definendolo “raccapricciante” e il secondo ironizzando sulla sua morte.

LEGGI ANCHE:

Cruciani e Mughini criticano Maradona

Partiamo con Mughini, noto giornalista e opinionista tv di fede juventina, che al programma di rete 4 “Stasera Italia” ha dichiarato: “È morto a 60 anni, ma era sfatto, frantumato. E disperato da anni. Le sue ultime immagini sono raccapriccianti dal punto di vista umano, e lo dico con commozione. Era un essere sfatto dalle sue abitudini. E d’improvviso lo facciamo santo? Ma no, ma no. Era un grandissimo atleta, un figlio del secolo, drammatico e contraddittorio”.

Ben più pesante la gag messa in piedi dal giornalista e speaker radiofonico Cruciani nella nota trasmissione di Radio 24 La Zanzara. “All’improvviso la morte di Maradona surclassò il covid come importanza quasi mondiale, inizia il giornalista romano che poi punta il dito sul collega Parenzo: “Tu mi hai detto prima, molto chiaramente, fuori della trasmissione, ‘perché emozionarsi così tanto con la morte di una singola persona quando muoiono seicento, settecento, ottocento persone al giorno?!’. Sai che in Argentina hanno fatto tre giorni di lutto nazionale – me lo hai detto tu – era un cocainomane – me lo hai detto tu – non si può piangere un cocainomane”. Parenzo si è difeso “non l’ho mai detto”, Cruciani ha insistito: “mi hai detto che era anche uno che ha distrutto la sua vita, non era un esempio, lo hai detto tu“. Una gag davvero di cattivo gusto.

La mamma di Diego Armando jr non ci sta

Cristiana Sinagra, che con Maradona ha avuto un figlio, Diego Armando jr, ha sbottato a Pomeriggio Cinque: “Ho sentito persone in televisione come il signor Cruciani e il signor Mughini fare delle dichiarazioni davvero vergognose. Io mi rendo conto che siamo un paese democratico e ognuno di noi ha la libertà di pensiero, però la libertà di pensiero deve essere accompagnata dal rispetto per il dolore. Questa gente non conosce Diego, io l’ho vissuto, ho avuto un figlio e l’ho visto da padre. Chi non conosce Diego, chi non conosce la sua grande umanità, il grande cuore, la grande fragilità non può permettersi di parlare. Lo difenderò fino alla morte. Non c’è sensibilità, non c’è rispetto per chi soffre, per i figli“.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA