L’ex presidente del Barcellona Laporta: “Nel 2006 l’Inter fece un’offerta clamorosa per Messi”

Joan Laporta si è ricandidato per il ruolo di presidente del Barcellona, rimasto vacante dopo le dimissioni dell’ex numero uno Bartomeu. Laporta, a capo del club blaugrana dal 2003 al 2010, durante la presentazione della sua candidatura ha parlato a tutto tondo del Barca, focalizzandosi anche sul futuro di Messi, ancora oggi indecifrabile. Riguardo il fenomeno argentino poi, ha rivelato una super offerta dell’Inter di Moratti risalente all’anno 2006.

Alla fine di Ottobre di quest’anno Josep Bartomeu ha rassegnato le proprie dimissioni da presidente del Barcellona. Alla base della sua decisione i rapporti deteriorati con i leader dello spogliatoio Messi e Piquè, la crisi economica e quella di risultati, con l’ex numero uno che ha deciso a sorpresa di lasciare anche per non esser sottoposto alla mozione di sfiducia che minacciava di espellerlo dall’incarico. Da quel momento il posto di presidente del club catalano è vacante, con il ruolo ricoperto ad interim da Carles Tusquets. Le elezioni si terranno a Marzo del prossimo anno, e con una mossa a sorpresa l’ex presidente Joan Laporta ha annunciato in pompa magna la sua candidatura. Durante la presentazione Laporta ha rivelato di un’offerta clamorosa dell’Inter per Messi risalente al 2006.

L’offerta dell’Inter per Messi

Il club nerazzurro avrebbe provato a strappare l’asso argentino ai catalani nel 2006, quando ancora 19enne era appena all’inizio della sua strabiliante carriera: “Nel 2006 Moratti è venuto da me con 250 milioni di euro per ingaggiare Messi e io ho detto no“, ha rivelato Laporta. “Lì ho visto la stima di Messi e della sua famiglia per il Barcellona. Suo padre mi ha chiesto cosa avrei fatto come padre e io gli ho detto che la cosa migliore era restare. Gli ho detto che avremmo formato una squadra che lo avrebbe accompagnato a raggiungere i più grandi successi, che avrebbe toccato la gloria e fatto la storia. Ho visto il suo amore per il club, la città. Vive in un posto dove tutta la sua famiglia è a suo agio”. Una sliding door da 250 milioni di euro dunque, che avrebbe portato uno dei giocatori più forti dell’ultimo ventennio sotto il Duomo. Non si può dire che Moratti ci aveva provato

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA