Nuovo stop per Hazard, il medico: “Sta spingendo il suo corpo oltre il limite”

Nuovo stop per Eden Hazard. L’esperienza del belga a Madrid si sta trasformando in un vero e proprio calvario e quello che doveva essere il coronamento di un sogno sta diventando sempre più un incubo. Nella sconfitta del Real, in casa, contro l’Alavès, il belga chiede il cambio dopo mezz’ora. Altro stop dunque per lui, l’ottavo da quando indossa la maglia blancos, dall’estate 2019. Ma cosa sta succedendo al 29enne? Il medico del Belgio lancia un allarme: Eden sta spingendo il suo corpo oltre il limite e lo stress lo rende più incline agli infotuni

Nuovo stop per Hazard, il medico: “Sta spingendo il suo corpo oltre il limite”

I dati di Hazard, da quando gioca per il Real Madrid, sono allarmanti. Mentre al Chelsea, per problemi fisici, ha perso solamente 20 partite in sette anni, a Madrid ne ha già perse 37 in un anno e mezzo. L’ultima tegola è un infortunio muscolare al retto anteriore della coscia destra. Il calciatore a Madrid non riesce ad essere regolare e la preoccupazione sia in casa blancos che in Belgio cresce. Il capo dei servizi medici della nazionale belga Kris Van Crombrugge, come dichiarato ai microfoni di aLaatste Nieuws, è molto preoccupato per i continui infortuni di Hazard. 

Il dottore ritiene che lo stress sia la fonte degli infortuni del giocatore: Eden vuole ottenere il meglio dal suo corpo e in questo momento penso che abbia superato il limite, che stia spingendo troppo il suo fisico. Hanno grandi aspettative a Madrid e Eden dà l’impressione di essere impermeabile alle pressioni, ma ogni persona, e anche lui, è soggetta allo stress. Quello stress mentale può avere impatto nei muscoli e questo può aumentare le possibilità di infortuni”. Il medico ritiene che il desiderio di Hazard di compiacere stia stressando troppo il giocatore: “Eden dice spesso ‘Voglio fare tutto il possibile per i miei tifosi, per Martínez, per Zidane’ quindi mette pressione su se stesso. Questo non è visibile dall’esterno, ma Hazard è solo una persona, una brava persona”. Il belga quindi, per provare ad affermarsi in questa stagione, dovrà cercare di recuperare dall’infortunio, non solo fisicamente ma anche mentalmente.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA