Gotze e Schurrle businessmen, investono nella cannabis terapeutica

Dal mondiale al mondo degli affari. Questo sembra il destino dell’ormai ex attaccante Andrè Schurrle e del trequartista, oggi al PSV, Mario Gotze. I due campioni del mondo 2014 collaboreranno ancora, questa volta però non sul terreno da gioco o con la maglia della nazionale ma nel campo sanitario. Il duo sarebbe intenzionato a investire nel Sanity Group, un’azienda berlinese fondata nel 2018 e in rapida crescita che si occupa di cannabis terapeutica. Andrè infatti, dopo aver appeso gli scarpini al chiodo a soli 30 anni, sta cercando di far fruttare i guadagni ottenuti dalla carriera nel mondo del calcio. Gotze invece, che oggi gioca in Olanda dopo un periodo sfortunato a causa degli infortuni continui, è semplicemente desideroso di investire.

Gotze e Schurrle businessmen, investono nella cannabis terapeutica

I due ex compagni di squadra quindi, come riferito da Bild, hanno scelto di puntare sulla marijuana per il loro ingresso nel mondo degli affari. Schurrle e Mario avrebbero già partecipato a degli incontri con il capo del Sanity Group, Finn Age Hansel, che avrebbe proposto loro di essere ambasciatori del marchio. Finora si sa solamente che l’azienda ha sede nella capitale tedesca e coltiva cannabis esclusivamente per scopi terapeutici. Sanity Group, come dichiarato da Hansel al quotidiano tedesco nel 2019, spera inoltre di diventare il più grande produttore di CBD (cannabidiolo) in Europa: “La cannabis può aiutare le persone. Abbiamo bisogno di cannabis per gli esseri umani e la medicina. Sosteniamo la disponibilità gratuita del CBD, come raccomanda l’OMS (Organizzazione mondiale della sanità), e vogliamo un dibattito sociale aperto sui benefici della cannabis con l’obiettivo di una legislazione più liberale”.

Schurrle e Gotze non sono gli unici nomi di alto profilo che hanno investito o hanno intenzione di investire nel mercato della cannabis. Tra i soci del Sanity Group c’è già il rapper e produttore discografico Will.i.am, ma non solo. La lista delle star dello sport, della musica, della televisione e del cinema che mostrano interesse nella produzione di marijuana diventa sempre più lunga. Mike Tyson, ad esempio, ha creato un’azienda tutta sua. Il binomio Schurrle e Gotze, comunque, ha funzionato benissimo nella finale Germania-Argentina nel 2014. È infatti di André l’assist per il gol decisivo del Gotze. Funzionerà anche negli affari?

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA