Fabregas racconta Sarri: “Non spostò orario allenamenti per una studiosa di Pisa”

Cesc Fabregas racconta Maurizio Sarri, e lo fa in un’intervista a Tuttosport. I due hanno lavorato insieme al Chelsea, nell’unica stagione dell’italiano a Londra. Una convivenza breve, quella tra lo spagnolo e il tecnico, durante la quale però non c’è mai stato grande feeling. Sarri, infatti, aveva le sue idee e spesso non coincidevano con quelle del centrocampista: “Sarri voleva puntare su Jorginho, che aveva avuto al Napoli ed era arrivato al Chelsea per 60 milioni. A me non bastava giocare l’Europa League e la Coppa di Lega, io sono sempre stato titolare. Volevo essere sempre protagonista in Premier. Così alla fine sono andato via. Sarri è un buon allenatore e una persona di cuore. Però ha convinzioni molto forti a livello tattico, è superstizioso ed è molto difficile fargli cambiare idea. Se ripenso alla storia degli allenamenti”.

Fabregas racconta Sarri: “Non spostò orario allenamenti per una studiosa di Pisa”

Sì, gli allenamenti. Maurizio Sarri, infatti, fissava puntualmente le sedute alle 15, ma per chi aveva famiglia non era semplice conciliare lavoro e vita privata. L’orario però non era modificabile, a causa di una studiosa di Pisa: “Sarri ci fissava gli allenamenti sempre alle 3 del pomeriggio. Chi aveva famiglia come me, in quel modo non vedeva i figli tutto il giorno. La mattina andavano a scuola e quando rientravo la sera dopo l’allenamento, loro erano già a letto. Così un giorno abbiamo chiesto a Sarri di spostare le sedute al mattino. Ma ci disse che dovevamo allenarci alle 15 perché una studiosa di Pisa aveva provato scientificamente che quello è l’orario migliore per il corpo. Mah, sarà. Io so solo che per qualsiasi giocatore è molto importante anche il tempo in famiglia”. 

Una convivenza breve che ha lasciato il segno quindi. Fabregas dopo aver lasciato Sarri e il Chelsea si è trasferito al Monaco per avere continuità e l’esperienza al Principato procede alla grande: “Volevo stabilità e continuità di rendimento – racconta Fabregas sempre a Tuttosport – e il Monaco è stata la società che mi ha mostrato più interesse. Qui c’è un progetto interessante, quest’anno sono il più esperto in squadra e sono circondato da talenti. Mi piace molto questa cosa”. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti