Stoccarda, aspetta gli avversari e segna a porta vuota: ammonito (VIDEO)

Segnare un gol, per un calciatore, è la sensazione migliore al mondo, segnarne due nella stessa gara e assicurare alla tua squadra tre punti importantissimi supera probabilmente ogni aspettativa. Questo è ciò che è successo a Silas Wamangituka lo scorso weekend con il suo Stoccarda. Durante la trasferta contro il Werder Brema, il 21enne ha portato la sua squadra in vantaggio nella prima metà di gioco dal dischetto. Poi, allo scadere del secondo tempo, ha realizzato il suo secondo gol, grazie a un pasticcio difensivo. Ma a causa di questa rete ha ricevuto anche una bella ammonizione. L’attaccante infatti si è ritrovato solo sulla linea di porta, ma è rimasto fermo qualche qualche secondo aspettando la pressione degli avversari, poi ha mandato il pallone in rete. Doppietta per lui, ma anche cartellino giallo per comportamento antisportivo. 

Stoccarda, aspetta gli avversari e segna a porta vuota: ammonito

Lo Stoccarda vince per 2-1 sul campo del Werder Brema e ottiene un importante successo in ottica Europa. Battendo una diretta rivale in classifica, infatti, si avvicina alle squadre coinvolte nella lotta per la partecipazione alle coppe europee. Una bella gara, che si è conclusa però con qualche polemica a causa del gol al 91’ di Silas Wamangituka. Il congolese, approfittando della mancanza di coordinamento tra la difesa e il portiere, ha intercettato la palla ed è andato sulla linea di porta. Nulla di strano fin qui. Gli avversari non hanno tentato neanche l’inseguimento, sarebbe stato impossibile evitare il gol, ma Silas si è fermato sulla linea di porta. Ha aspettato qualche secondo, in modo che un avversario si avvicinasse, e ha tirato in rete. Un gol che ha assicurato allo Stoccarda la vittoria sullo scadere, ma anche un ammonizione per il 21enne. 

Il direttore di gara infatti ha punito Wamangituka per comportamento antisportivo. Sui social, il gol dell’attaccante è già stato etichettato da molti come il più irrispettoso di tutti i tempi. E anche il capitano del Werder Brema, Davie Selke, nel post partita ai microfoni di Sky Sports Deutschland ha condannato il gesto: “Penso che ci sia stata un po’ di mancanza di rispetto. Non c’era bisogno di farlo, quando la vittoria era già assicurata”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti