Scintille in tv tra Conte e Capello dopo la disfatta dell’Inter (VIDEO)

Una serata amara, molto amara per tutta la Milano nerazzurra, con i sogni Champions League dell’Inter che si sono infranti sul muro difensivo creato da uno Shakthar Donetsk ottimamente organizzato e capace di reggere per 90 e più minuti agli attacchi coraggiosi della squadra di Antonio Conte. Un Conte che al termine della sfida è apparso furioso ai microfoni di SkySport, stizzito dalle pungenti domande di un opinionista d’eccezione, Fabio Capello.

Il pareggio a reti bianche ottenuto mercoledì sera a San Siro contro lo Shakthar Donetsk ha eliminato l’Inter non solo dalla Champions League, ma da ogni competizione europea. I nerazzurri hanno infatti mestamente concluso all’ultimo posto il proprio girone, con Real Madrid e Borussia Mönchengladbach qualificate agli ottavi della massima competizione europea, e gli ucraini che hanno acciuffato il terzo posto utile per l’Europa League. Una disfatta per la squadra di Antonio Conte, alla seconda eliminazione consecutiva ai gironi di Champions. Un Conte che non ha nascosto la sua delusione nel postpartita e si è reso protagonista di un’accesa, o meglio, silenziosa, polemica con Fabio Capello.

Inter, Capello incalza, Conte…non risponde

Mi sembrava che l’Inter giocasse per vincere ma senza la rabbia necessaria per farlo – ha detto Capello a Conte al termine del match – Sei stato un giocatore, sei un allenatore e sai cosa intendo“. La risposta del tecnico nerazzurro, dopo un imbarazzante silenzio di alcuni secondi, è stata lapidaria: “Non ho niente da dire“. Dopo l’intervento della padrona di casa Anna Billò, Capello ha incalzato nuovamente l’ex allenatore del Chelsea: “Non hai un piano B per invertire la situazione?“. “Ce lo abbiamo, però non ve lo diciamo, non vogliamo renderlo pubblico altrimenti saremmo rovinati“, ha risposto Conte sempre più infastidito prima di congedarsi abbandonando l’intervista. Dopo il saluto di Conte, Capello ha voluto avere l’ultima parola: “Ci vuole anche la forza di spiegare, è troppo facile arrivare col sorriso quando si vince. C’è un rispetto per quelli che vengono a farti le domande. Dovresti educatamente dare delle risposte, quando vinci è tutto troppo facile. Ci vuole rispetto per i media, per i colleghi e per tutti quelli che lavorano nel mondo del calcio“. Comprensibile l’amarezza di Conte per l’uscita prematura dalla Champions, ma la disanima dell’allenatore di Pieris non fa una piega.

Questo il VIDEO dell’intervista:

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti