Cassano contro il Papu: “Gomez ingrato. Era finito e Gasp l’ha ringiovanito”

La qualificazione agli ottavi di Champions League non ha rasserenato il cielo di Bergamo con lo scontro tra Gasperini e Gomez che divide i tifosi e l’opinione pubblica. A tal proposito, Antonio Cassano ha le idee chiare e nella diretta twich sul canale Bobo tv di Vieri, ha detto la sua biasimando il Papu e schierandosi col tecnico della Dea.

Cassano critica Gomez e difende Gasperini

“Dicono che si sono messi le mani addosso, Gasperini l’altro giorno già parlava di Gomez al passato… – inizia così la disanima dell’ex Sampdoria, che critica l’attaccante nerazzurro – L’argentino se ha fatto così tanto bene all’Atalanta da conquistare la nazionale lo deve a Gasperini che l’ha fatto diventare un giocatore totale e internazionale. Al contrario Gasperini ha creato tutto da solo, non deve dire grazie a nessuno. Non mi piace l’atteggiamento del Papu… Gasp aveva già fatto capire in altre interviste che la squadra subiva troppi gol, intendendo che la colpa era anche dell’argentino”.

Poi Cassano entra in tackle diretto su Gomez: “Lui dovrebbe scusarsi, ringraziare il mister e farsi da parte dato che ha 33 anni (in realtà 32, ndr). Nello spogliatoio può succedere di tutto, io ne ho combinate parecchie e infatti mi hanno cacciato ovunque ho giocato. Gasperini è un re e vuole mantenere la credibilità nello spogliatoio, vuole dimostrare chi comanda. Gomez deve andare via a gennaio o a giugno, c’è poco da fare. Il Papu col Catania si è fatto 2 retrocessioni e poi è andato al Metalist che non ce la faceva più. A Bergamo e Gasp l’ha fatto ringiovanire facendogli fare la differenza anche in campo internazionale. Le decisioni le prende l’allenatore che l’ha messo davanti alla porta. Gomez ha esagerato: quando arrivi alle mani col tuo allenatore, devi andar via…”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti