Brasile, la magia del Natale: maxi rissa nella finale del campionato Under 17 (VIDEO)

Clima decisamente poco natalizio in Brasile, dove si è disputata la finale del campionato Under 17 tra le squadre giovanili di Atletico Paranaense e Fluminense. Durante i minuti di recupero, sul risultato di 1-2 per la Flu, uno scontro di gioco ha causato una mega rissa che ha coinvolto giocatori, membri della panchina e staff dei due club, con pugni, calci e colpi proibiti a non finire.

A Natale siamo tutti più buoni, recita una frase piuttosto abusata in questo periodo, ma che sembra decisamente non appartenere al Brasile. Una rissa di proporzioni epiche infatti si è consumata sul finale della sfida tra Atletico Paranaense e Fluminense, valida come finale del campionato brasiliano Under 17. Quello che sembrava un normale scontro di gioco, avvenuto al 47esimo del secondo tempo con la Fluminense in vantaggio per 2-1 e in procinto di vincere la partita, ha innescato una maxi rissa che ha coinvolto più o meno tutti i membri delle due squadre. Le panchine si sono riversate in campo dando sfogo a tutte le frustrazioni sopite durante i 90 minuti del match.

La maxi rissa di Natale in Brasile

Difficile, quasi impossibile per l’arbitro ed i suoi collaboratori cercare di sedare gli animi in campo. La violenza ha preso infatti possesso del terreno di gioco per alcuni minuti e gli ufficiali di gara ci hanno messo del tempo per cercare di ristabilire una pseudo normalità. Alla fine della mega rissa sono stati ben nove in totale i calciatori espulsi in entrambe le squadre. Un periodo non certo di pace e amore in Brasile, con episodi di razzismo anche in Serie A (vittima l’ex Roma Gerson). Per onor di cronaca la Fluminense alla fine ha portato a casa il match e quindi il titolo di campione brasiliano Under 17. Ma, non per usare retorica spicciola, soprattutto trattandosi di calcio giovanile, hanno perso veramente tutti.

Brasile, il VIDEO della maxi rissa:

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti