Party di Capodanno di cinque giorni in Brasile: bufera su Neymar

Una festa della durata di ben cinque giorni per salutare il nuovo anno in un resort vicino Rio de Janeiro. In barba alle restrizioni dovute all’emergenza Coronavirus. Il colpevole è l’asso del Paris Saint Germain Neymar, su cui adesso si è abbattuta una vera e propria bufera.

Neymar continua a far discutere per i suoi comportamenti fuori dal campo: il 28enne attaccante brasiliano del Paris Saint Germain avrebbe infatti organizzato un party della durata di cinque giorni con la bellezza di 500 invitati per salutare il Capodanno in un resort vicino a Rio de Janeiro. Tutto ciò eludendo ogni tipo di regola anti-Covid di un Paese come il Brasile in cui i numeri di casi e vittime sono da record. O’Ney, che aveva avuto il Coronavirus a Settembre al rientro da una vacanza a Ibiza, ha affittato un’intera struttura nella zona di Mangaratiba, vicino a dove ha una villa ora in ristrutturazione. Lì ha fatto costruire una pista da ballo con palco dj e ha fatto allestire un bar con una sala videogiochi.

Il party di Capodanno di Neymar

La festa sulla Costa Verde di Rio è iniziata il giorno di Natale, con una band ingaggiata per tutto il party. A tutti gli invitati è stato fatto divieto di portare cellulari per evitare che postassero foto o video sui social. Secondo il Daily Mail per non disturbare i vicini Neymar ha fatto persino insonorizzare la dependance in cui si balla e ha anche affittato una delle case accanto per circa 5 mila euro al giorno. Naturalmente in un Paese che ha avuto addirittura 190mila morti di Covid l’iniziativa dell’attaccante della nazionale è stata subito ampiamente criticata: “Il premio di idiota del giorno va a Neymar per la sua festa di cinque giorni“, ha twittato l’avvocato per i diritti umani Augusto de Arruda Botelho.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti