Home » Il ritorno dei Galacticos: Real Madrid, scatta l’operazione Mbappè
calciomercato

Il ritorno dei Galacticos: Real Madrid, scatta l’operazione Mbappè

Real Madrid operazione Mbappè

L’obiettivo del prossimo mercato estivo del Real Madrid ha un nome ed un cognome ed ormai sembra essere noto un po’ a tutti: Kylian Mbappè. Le Merengues starebbero ultimando i dettagli di quella che sicuramente potrebbe essere l’operazione più importante dell’estate. Secondo As si conoscerebbero già le cifre per il cartellino ed il contratto dell’attaccante.

Sono cominciate le grandi manovre di quella che il quotidiano sportivo spagnolo As ha ribattezzato “Operazione Mbappè“, ossia il piano d’attacco con cui il Real Madrid cercherà in estate di portare nella capitale spagnola la stella del Paris Saint Germain. Nonostante la crisi finanziaria che attanaglia il mondo del calcio, compresi i grandi club europei, le Merengues non sarebbero preoccupate dell’esborso economico da affrontare per acquistare l’attaccante della Nazionale Francese. A Madrid contano di ottenere parte del denaro necessario, tra i 100 e i 150 milioni di euro, dalle cessioni degli esuberi, (Isco, Ceballos, Bale, Jovic, Marcelo o Brahim); il resto dell’operazione verrebbe finanziato con un prestito. Il Psg non sembra intenzionato a mollare il giocatore, ma la scadenza del contratto datata 2022 e l’eventualità di doverlo cedere ad un prezzo ribassato l’anno prossimo potrebbe cambiare le idee dei parigini.

Real Madrid-Mbappè: le cifre

Il prezzo di Mbappé, dato che ufficialmente non è in vendita, è ancora sconosciuto, ma il Real ha calcolato che nella peggiore delle ipotesi il Psg potrebbe chiedere la stessa cifra sborsata per acquistare Neymar dal Barcellona, 222 milioni di euro. La scadenza del contratto del francese tra meno di un anno e mezzo tuttavia, gioca a favore degli spagnoli. Da Madrid aspirano a fissare il prezzo sui 150 milioni.

Capitolo ingaggio

Le Merengues sono pronte a garantire all’attaccante lo stesso stipendio percepito a Parigi (21 milioni di euro a stagione). Un ingaggio comunque cospicuo e da adattare ai parametri del Fair Play Finanziario. Secondo questi parametri le spese totali per gli stipendi non devono superare il 70% delle entrate ordinarie. Grazie alle cessioni dei già citati esuberi, (solo Bale guadagna 15 mln a stagione), e soprattutto grazie alla riapertura degli stadi e ai nuovi introiti da essa generati, non ci sarebbero problemi a rimanere nei parametri ECA.

L'”Operazione Mbappè” del Real Madrid dunque è ufficialmente partita. Un colpo con il quale le Merengues proveranno ancora una volta un salto di qualità sulla scena internazionale, come accaduto nell’era dei Galacticos.