Home » Liverpool cade ad Anfield dopo 68 partite. E Klopp litiga col tecnico del Burnley
News

Liverpool cade ad Anfield dopo 68 partite. E Klopp litiga col tecnico del Burnley

Anfield Liverpool Klopp

Una serie lunga quasi settanta partite e terminata contro l’avversario più inaspettato. Il Liverpool ha infatti perso giovedì sera nel suo fortino di Anfield, dopo 68 gare consecutive senza sconfitte In Premier League, contro il piccolo Burnley per 0-1. Decisivo il rigore di Barnes al minuto 83 di una sfida ruvida e nervosa. Tanto nervosa che a fine primo tempo il tecnico dei Reds Jurgen Klopp ha avuto una furiosa discussione col collega allenatore dei Clarets Sean Dyche.

Clamoroso ad Anfield. Il piccolo Burnley ha battuto i campioni in carica del Liverpool per 0-1 mettendo fine alla lunghissima imbattibilità casalinga dei Reds. Un’imbattibilità che ad Anfield in Premier League durava addirittura da Aprile 2017, quando una doppietta di Benteke permise al Crystal Palace di ottenere tre insperati punti esterni. Salvo dunque l’incredibile record del Chelsea che tra Marzo 2004 e Ottobre 2008 inanellò una striscia senza sconfitte a Stamford Bridge di addirittura 86 partite. A condannare la squadra allenata da Jurgen Klopp un rigore di Ashley Barnes nei minuti finali, fischiato per un fallo di Allison sullo stesso attaccante del Burnley. Che fosse una serata storta per Klopp e la sua squadra lo si era già capito al fischio finale del primo tempo, quando l’allenatore tedesco ha avuto un’accesa discussione con il tecnico degli ospiti Dyche.

Anfield, il Liverpool perde e Klopp insegue Dyche

La serata che ha sancito la caduta del fortino di Anfield era già stata movimentata alla fine del primo tempo, quando l’allenatore del Liverpool Jurgen Klopp ha animatamente discusso con il collega del Burnley Dyche inseguendolo nel tunnel per gli spogliatoi. Ad animare gli animi un’entrata del match winner Barnes nei confronti del centrocampista dei Reds Fabinho. Entrata che ha innescato un putiferio in campo e dato il via al litigio tra i due tecnici. Al fischio dell’arbitro Dyche è corso negli spogliatoi, inseguito da un furioso e gesticolante Klopp. L’alterco tra i due è continuato ancora per qualche istante, prima che l’allenatore del Burnley proseguisse verso il proprio spogliatoio. A fine partita Klopp non ha voluto parlare dell’episodio, dichiarando a riguardo solamente che non era stato lui a dare il via al litigio. Una serata veramente amara per i Reds e per l’allenatore tedesco.