Home » Esonero Lampard, Thiago Silva rompe il silenzio: “Grazie leggenda”
News

Esonero Lampard, Thiago Silva rompe il silenzio: “Grazie leggenda”

esonero Lampard Thiago Silva

È arrivato lunedì mattina, dopo tante voci e chiacchiere a riguardo, l’esonero di Frank Lampard dal Chelsea. All’ex centrocampista della Nazionale Inglese non è infatti bastata la vittoria in FA Cup contro il Luton Town per salvare la panchina. Fatali le cinque sconfitte nelle ultime otto partite dei Blues in Premier League e un modestissimo nono posto in classifica. La decisione della dirigenza del club londinese è stata sofferta. Thiago Silva, uno degli ultimi arrivati in casa Chelsea, è stato il primo a commentare l’esonero di Lampard.

Qualche minuto prima delle 11:30 di lunedì mattina è arrivata l’ufficialità dellesonero di Frank Lampard dalla panchina del Chelsea. Il presidente Roman Abramovich ha parlato della sofferta decisione ai canali ufficiali del club: “Questa è stata una decisione molto difficile per il Club, anche perché ho un ottimo rapporto personale con Frank e ho il massimo rispetto per lui. È un uomo di grande integrità e ha la più alta etica del lavoro. Tuttavia, nelle circostanze attuali riteniamo che sia meglio cambiare allenatore. A nome di tutto il Club vorrei ringraziare Frank per il suo lavoro come tecnico e augurargli ogni successo in futuro. È un’icona importante di questo grande club e il suo status qui rimane immutato. Sarà sempre accolto calorosamente a Stamford Bridge“. E mentre sulla panchina dei Blues incombe l’ombra dell’ex tecnico del Psg Thomas Tuchel, è stato il brasiliano Thiago Silva il primo dei giocatori a commentare l’esonero di Lampard.

Esonero Lampard, Thiago Silva saluta l’ex tecnico

È uno degli ultimi arrivati in casa Chelsea, ma è già uno dei leader dello spogliatoio dei Blues. È stato proprio Thiago Silva il primo a voler salutare e ringraziare l’ormai ex tecnico Lampard dopo il suo esonero. Questo il messaggio che il centrale brasiliano ha postato su Instagram: “Vorrei ringraziare te e il tuo staff per tutto ciò che avete fatto da quando sono arrivato“, ha scritto. “Come ti ho già detto, sembrava come se avessimo lavorato insieme per 10 anni!! Grazie di tutto leggenda!“. Parole al miele segno di un legame durato poco ma molto forte ed intenso. A differenza di quello che il brasiliano aveva, almeno nel suo ultimo periodo parigino, con il più che probabile successore di Lampard al Chelsea, Thomas Tuchel. Il difensore verdeoro, al quale il tecnico e la dirigenza del Psg non rinnovarono il contratto in scadenza, commentò così l’esonero del tedesco avvenuto a Dicembre: “Era prevedibile che sarebbe successo“. Adesso i due si ritroveranno a Londra…