Home » Ibra-Lukaku alta tensione e rissa sfiorata: insulti tra riti voodoo, madri e mogli (VIDEO)
News

Ibra-Lukaku alta tensione e rissa sfiorata: insulti tra riti voodoo, madri e mogli (VIDEO)

Ibra Lukaku voodoo

Testa a testa tra Ibrahimovic e Lukaku, questa volta però non solo metaforicamente. Tra i due non c’è mai stata simpatia, ed è cosa ben nota ma ieri nella Scala del calcio di Milano si è arrivato a uno scontro senza precedenti. Non solo gol, il diverbio tra i due campioni si trasforma presto in rissa. La tensione è alle stelle e la disputa è servita. Tutto parte da un fallo di Romagnoli che, a pochi minuti dall’intervallo, fa scatenare l’ira di Lukaku. Il belga si arrabbia, ma viene presto allontanato da Kessié e da Leao. La situazione sembra tornare alla normalità, ma entra in scena Ibra, che ride in faccia all’attaccante nerazzurro e tira fuori i riti voodoo. Zlatan provoca, Romelu reagisce e si arriva a un testa contro testa che scatena una piccola rissa.

Ibra-Lukaku alta tensione e rissa sfiorata: insulti tra riti voodoo, madri e mogli

A innescare la scintilla sarebbe una frase dello svedese. Ibra ride in modo provocatorio e poi dice in inglese all’ex compagno di squadra:Chiama tua mamma, vai a fare i tuoi riti voodoo di merda, piccolo asino”. Ma cosa significa? L’attaccante fa riferimento al mancato rinnovo di Lukaku con l’Everton nel 2017. I dirigenti del club di Liverpool, infatti, avevano fatto una super offerta al belga ma lui, su consiglio di mamma Adolphine, non accettò. La donna, di origine congolese, in un rito voodoo avrebbe ricevuto il suggerimento di far firmare il figlio con il Chelsea. Il belga quindi non firmò con l’Everton, ma alla fine andò allo United. Lukaku comunque non tace ma replica per le rime, con un insulto che non ha bisogno di traduzione: “Fuck you and your wife”. 

Ibra, però, non si arrende e ritorna ai riti voodoo: “Torna a fare le tue c**** di voodoo. Vai, vai dalla mamma. Lo scontro è aperto. L’arbitro chiude il primo tempo con un minuto d’anticipo e ammonisce entrambi, ma non torna la tranquillità. Lukaku cerca l’attaccante rossonero e i compagni di squadra invece cercano di dividerli. Il belga grida: “Vuoi parlare di mia madre? Parliamo della tua, di mamma. È una p*****a”. La tensione non si placa ma fortunatamente le squadre tornano nello spogliatoio e non ci saranno più scontri. Ibra, al 13’ della ripresa, viene espulso perché rimedia un secondo giallo. A fine partita lo svedese si è scusato con i compagni per l’espulsione e ha assicurato di non aver usato parole razziste. I due hanno condiviso la maglia dei Red Devils nella stagione 2017-18 e non sono mai andati particolarmente d’accordo. Il due leader delle milanesi, però, si erano sempre sfidati a distanza a suon di gol e non dando vita a spettacoli di questo genere più avvezzi ad un saloon.