Dalla tragedia alla rinascita: Chapecoense campione della Serie B brasiliana

A poco più di quattro anni dal tragico incidente aereo in cui persero la vita 71 delle 77 persone a bordo, la Chapecoense ha alzato al cielo il titolo di Serie B brasiliana in una serata magica e carica di emozioni. A sollevare il trofeo il capitano, e uno dei pochi sopravvissuti di quella immane tragedia, Alan Ruschel.

La Chapecoense ha vinto venerdì notte il titolo di Serie B brasiliana per via della differenza reti grazie al rigore in stile “Panenka” messo a segno da Anselmo Ramon che ha permesso ai brasiliani di battere il Confianca per 3-1. Una vittoria storica, a poco più di quattro anni dall’immane tragedia di Cerro Gordo, l’incidente aereo in cui perse la vita gran parte della squadra mentre sorvolava la Colombia per disputare la finale di andata della Copa Sudamericana in Bolivia. Scene incredibilmente emozionanti al fischio finale della sfida, con Alan Ruschel, uno dei sopravvissuti di quella notte, che ha alzato il trofeo al cielo da capitano.

Chapecoense campione in Serie B brasiliana

Dopo lo storico trionfo, la squadra ha tenuto una parata in un autobus scoperto nella piccola città meridionale di Chapeco mentre i tifosi si sono riversati nelle strade per celebrare la vittoria. La squadra era già sicura della promozione nella massima serie del Brasile, ma arrivarci da campioni della seconda divisione ha tutto un altro gusto. “Per merito, di diritto, con grande lotta, la Chapecoense è campione della Serie B brasiliana“, ha scritto il club su Twitter dopo il trionfo. Una favola a lieto fine, con la vittoria ovviamente dedicata a quella squadra scomparsa tragicamente in quell’infame giornata di quattro anni fa.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti