I rimpianti di Morrison: “Cambierei il 90% della mia vita”. E arriva il messaggio di Ferguson…

Era il 2010 quando in Coppa di Lega inglese fece il suo esordio con la maglia del Manchester United un diciassettenne considerato dall’allora manager dei Red Devils Alex Ferguson come uno dei più grandi talenti mai scesi su un campo di calcio, destinato a dominare negli anni a venire. Da quel momento sono passati più di dieci anni e quel ragazzo, Ravel Morrison, è finito nel dimenticatoio non riuscendo mai ad esplodere. Il centrocampista inglese, adesso 28enne, è intervenuto nel podcast di Rio Ferdinand e ha ripercorso la sua carriera. Ricevendo un tanto inaspettato quanto gradito messaggio…

Un’emozionante intervista in cui Ravel Morrison ha ripercorso le tappe della sua carriera insieme ad un vecchio amico. L’ex centrocampista del Manchester United è intervenuto all’interno del canale YouTube FIVE di Rio Ferdinand analizzando i momenti chiave della sua vita calcistica. Una vita calcistica colma di rimpianti: “Quando ho fatto il mio debutto a 17 anni…le parole non possono descriverlo“, ha raccontato Ravel. “È qualcosa di toccante, perché se potessi tornare indietro nel tempo cambierei praticamente il 90% della mia vita“. Morrison, ora 28enne, è attualmente svincolato dopo aver risolto il suo contratto con gli olandesi dell’ADO Den Haag. Durante la chiacchierata poi, un messaggio decisamente inaspettato…

I rimpianti di Morrison: arriva il messaggio di Ferguson

Morrison è rimasto letteralmente sbalordito quando il suo ex compagno di squadra Rio Ferdinand ha letto un messaggio di testo inviato direttamente da Sir Alex Ferguson: “Rio – ha scritto l’ex tecnico dello United – la mia prima impressione di Ravel da ragazzo è stata ‘Trova sempre il tempo e lo spazio giusto, è sempre disponibile per essere sulla palla. È così insolito per un ragazzo della sua età’. Porgigli i miei saluti, per favore“. L’ex leggenda della panchina dei Red Devils ha poi continuato: “Un’altra cosa di Ravel che ho sempre apprezzato è ciò che fece dopo il debutto. Nessun altro giovane giocatore che ha esordito lo aveva mai fatto. Dopo la prima partita in prima squadra che ha giocato la mattina dopo è venuto nel mio ufficio e mi ha dato una lettera ringraziandomi per avergli permesso di fare il suo debutto. Sono rimasto sbalordito, Rio. Il ragazzo aveva un buon cuore, è stato solo battuto dal suo background“. Un messaggio, quello di Ferguson, che ha quasi lasciato in lacrime Morrison e non ha fatto altro che aumentarne i rimpianti.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti