Dinamo Bucarest, chiede antidoping per avversari ma è uno dei suoi a risultare positivo

Magaye Gueye positivo alla cocaina. L’ex Everton, oggi in forza alla Dinamo Bucarest, è risultato positivo dopo che lo stesso club rumeno aveva richiesto un controllo antidoping per i giocatori del Fotbal Club FCSB. La Dinamo chiede l’antidoping per gli avversari ma, alla fine, è uno dei suoi giocatori a risultare positivo. È successo lo scorso 10 febbraio in occasione della sfida tra le due squadre della capitale valida per la Coppa di Romania. Di male in peggio. Questo è solo l’ultimo atto della crisi della Dinamo. 

Dinamo Bucarest, chiede antidoping per avversari ma è uno dei suoi a risultare positivo

Dopo l’arrivo della nuova proprietà proveniente dalla Spagna si pensava a una rinascita, ma il sogno è presto svanito e si è trasformato in incubo. Il nuovo proprietario, Pablo Cortacero, aveva portato con sé diverse novità. Un potetnte investimento di 10 milioni di euro, 14 nuovi acquisti, tra cui molti spagnoli, e un nuovo allenatore, Cosmin Contra. A distanza di pochi mesi però non c’è più traccia dei giocatori iberici, così come del tecnico, hanno già abbandonato la Romania. La Dinamo Bucarest è attualmente al tredicesimo posto in classifica e la situazione economica del club non è delle migliori. Ma un nuovo episodio ha scosso il club.

Magaye Gueye, secondo quanto afferma il giornalista Emanuel Rosu, è risultato infatti positivo alla cocaina. Il paradosso di tutto questo? Che è stata la stessa Dinamo Bucarest a richiedere un controllo antidoping, ma per i giocatori dell’FCSB.  Secondo la Dinamo infatti i rivali erano un po’ troppo in forma durante il derby, tanto da far sorgere dei dubbi. E invece è il loro attaccante a risultare positivo. Il francese ha giocato i primi 45 minuti del match. Non è la prima volta che Gueye finisce sotto i riflettori. L’ex Everton aveva già fatto infuriare il club per un video pubblicato sul web all’inizio del 2021. Il giocatore nella clip era in una vasca idromassaggio e beveva insieme a due donne. L’attaccante si è già scusato pubblicamente per quell’episodio. Ma ora, altri guai lo attendono.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti