Home » Il solito Ibra: l’umile annuncio del suo ritorno con la Svezia
News

Il solito Ibra: l’umile annuncio del suo ritorno con la Svezia

Ibra annuncio ritorno Svezia

Se ne era parlato a lungo negli ultimi mesi, ma adesso la notizia ha proprio assunto il carattere di ufficialità: Zlatan Ibrahimovic tornerà ad indossare la maglia della Nazionale Svedese. Questo a quasi cinque anni dal suo ultimo gettone con la Svezia durante gli Europei del 2016 in Francia. Ad annunciarlo, dopo le convocazioni del Ct Andersson, è stato lo stesso attaccante del Milan e lo ha fatto alla sua maniera.

Adesso non ci sono più dubbi: Zlatan Ibrahimovic tornerà ad indossare la maglia della Svezia a quasi 5 anni dalla sua ultima partita con la Nazionale. Il Ct Janne Andersson ha infatti convocato l’attaccante per le sfide di qualificazione ai Mondiali di Qatar 2022 contro Georgia e Kosovo in programma alla fine di questo mese. Era da tempo che la notizia era nell’aria: dopo il suo addio, Ibra aveva considerato più volte l’idea di un ritorno in Nazionale parlandone poi chiaramente in un’intervista del Novembre 2020. Lo stesso selezionatore degli scandinavi era volato a Milano per incontrarlo e gettare le basi per un clamoroso dietrofront. È stato lo stesso Ibra, con la sua proverbiale umiltà, a dare l’annuncio del ritorno con la Svezia.

Ibra dà l’annuncio del suo ritorno con la Svezia

Ibrahimovic ha utilizzato i social per annunciare al mondo il suo clamoroso ritorno con la Nazionale Svedese. E lo ha fatto con la solita umiltà che lo ha sempre contraddistinto: “Il ritorno di Dio“, ha scritto, postando una foto che lo ritrae con la divisa della Nazionale Svedese e ovviamente la fascia di capitano. A 39 anni, dopo 116 presenze e 62 goal con la maglia della Svezia si apre dunque un nuovo capitolo della storia dell’eterno Ibra, un capitolo che lo porterà innanzitutto a giocare gli Europei in estate. Il Ct Andersson ha commentato soddisfatto ai media scandinavi: “Prima di tutto, è un ottimo giocatore, il migliore che la Svezia abbia mai avuto. Ovviamente è molto divertente che voglia tornare. Oltre a quello che può dare in campo, ha un’esperienza incredibile e può portarla ad altri giocatori della squadra“. Appuntamento al 25 Marzo, data della sfida contro la Georgia.