Nuova avventura per Lichtsteiner, da calciatore a orologiaio in Svizzera

Stephan Lichtsteiner, dopo essersi ritirato dal calcio, si reinventa. Il 37enne ha iniziato uno stage come orologiaio in Svizzera. È lo straniero ad aver vinto più scudetti in Italia, 7 per la precisione, ha vestito tra le altre le maglie di Juventus, Lazio e Arsenal ma è anche il terzo giocatore di sempre per numero di presenze nella nazionale svizzera. Una carriera gloriosa nel mondo del calcio che si è conclusa lo scorso agosto, dopo l’esperienza in Bundesliga con l’Ausburg: “Dopo un paio di settimane di riflessioni, ho deciso di fermarmi e di ritirarmi dal calcio giocato. Vorrei ringraziarvi per le splendide emozioni vissute insieme. Sono orgoglioso del cammino fatto insieme, partendo dal Grasshoppers, poi il Lille, la Lazio, la Juventus, l’Arsenal, per finire con l’Augsburg. E ovviamente i tanti anni con la Nazionale. Quindi grazie mille per tutto. Ogni tanto mi farò sentire. Un abbraccio, vi voglio bene”.

Nuova avventura per Lichtsteiner, da calciatore a orologiaio in Svizzera

E ora l’ex terzino si reinventa. Lichtsteiner non è rimasto con le mani in mano e si è dato subito da fare per trovare un’alternativa al pallone. E sembra proprio che abbia trovato una nuova valida opzione. Lo svizzero ha avviato un programma di stage con lo studio zurighese Maurice de Mauriac e non esclude di intraprendere una carriera da orologiaio dopo la fine del suo corso di sei mesi. L’ex Juventus, come confessato a Reuters, vuole fare qualcosa di produttivo:  “Voglio fare qualcosa di produttivo. Se sei un banchiere puoi farlo per tutta la vita, ma se sei un calciatore una volta raggiunta la metà dei 30 anni, devi trovare qualcos’altro da fare”.

L’orologio realizzato da Lichsteiner durante la sua formazione verrà venduto per beneficenza alla fine del corso. L’ex giocatore è entusiasta della sua esperienza come orologiaio e pensa anche che ci siano aspetti in comune tra la sua vecchia carriera e quella nuova: “Vedo alcune somiglianze con il calcio. Nel calcio se la squadra non è tutta perfetta non vincerai. È lo stesso con un orologio, se tutto non è perfettamente a posto l’orologio non funzionerà. La difesa nel calcio è un’arte, proprio come gli orologi. Spesso non ci si rende conto di quanto siano importanti le sottigliezze tattiche su un campo di gioco. Spesso è sufficiente girare una piccola vite per ottenere un grande effetto. Questo vale sia per il calcio che per gli orologi”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti