Il Camerun invia la convocazione…a sè stesso: niente Nazionale per Choupo-Moting

L’attaccante del Bayern Monaco Eric Maxim Choupo-Moting sarà costretto a saltare le prossime partite della sua Nazionale, il Camerun, a causa di un banalissimo errore commesso dalla federazione del paese africano. Un errore amministrativo che definire da principiante sarebbe usare un eufemismo. La Federazione Camerunense ha infatti inviato la convocazione per le sfide contro Capo Verde e Ruanda a…sè stessa. E nessuno si era accorto dell’imbarazzante svista.

Era pronto a rispondere alla convocazione della propria Nazionale, l’attaccante del Bayern Monaco Eric Maxim Choupo-Moting. Solo che quella convocazione dal Camerun non è mai arrivata. E non per una scelta tecnica dell’allenatore Toni Conceicao, ma perchè la mail contenente la chiamata per le partite contro Capo Verde e Ruanda è stata inviata dalla Federazione…alla Federazione stessa. Un errore incredibile, venuto a galla a pochi giorni dalla doppia sfida del Camerun. La Bild ha riferito che la Federcalcio Camerunense intendeva inviare l’invito ufficiale al Bayern, ma il club ha confermato di non aver ricevuto alcuna mail.

L’imbarazzante non-convocazione del Camerun a Choupo-Moting

La mancata convocazione di Choupo-Moting con il Camerun ha colto un po’ tutti di sorpresa. Il padre dell’attaccante ha parlato a sostegno del figlio in seguito al bizzarro errore, rivelando che è stato lui a rendersi conto per primo di quello che era successo: “Sono stato contattato dalla federazione per sapere cosa stava succedendo. Quindi ho contattato il Bayern e mi hanno confermato di non aver ricevuto la convocazione“, ha detto a Naja TV. “Sembra abbiano inviato la convocazione all’indirizzo e-mail sbagliato“, ha aggiunto. “Per me è una mancanza di professionalità“. Fortunatamente il Camerun, come paese ospitante, è già qualificato per la prossima Coppa d’Africa. Altrimenti in federazione sarebbe saltata qualche testa…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti