Home » Retroscena Juventus-Porto, le parole di CR7 al dolorante Pepe (VIDEO)
News

Retroscena Juventus-Porto, le parole di CR7 al dolorante Pepe (VIDEO)

cr7 pepe

Retroscena sulla partita Juventus-Porto. Una clip mostra infatti CR7 che chiacchiera con un dolorante Pepe. Un messaggio di sfida, un messaggio per caricare il connazionale: “Vincerò io e lo farò contro di te in campo”. Ritorno degli ottavi di finale, trascorsa una mezz’ora dall’inizio del match il difensore deve abbandonare per pochi minuti il campo per farsi medicare dallo staff. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Pepe riceve un colpo, resta a terra ma poi si rialza e viene assistito dal medico del Porto. È proprio in quel momento che Cristiano Ronaldo lancia un messaggio all’amico.

Retroscena Juventus-Porto, le parole di CR7 al dolorante Pepe (VIDEO)

Il dialogo tra Cristiano Ronaldo e Pepe è emerso solo in questi giorni, in un breve video postato dalla Uefa sull’account ufficiale della Champions League. I microfoni, grazie anche all’assenza di pubblico, sono riusciti a cogliere lo scambio di battute tra i due campioni portoghesi. L’attaccante dice: “Torna in campo. Voglio giocare contro di te, voglio giocare e vincere contro di te”. Un messaggio di sfida, ma anche un messaggio per caricare Pepe. Ronaldo ha sempre avuto molta fiducia in se stesso, ma le sue parole non volevano essere una provocazione. L’attaccante voleva infatti spronare il giocatore del Porto. CR7 voleva vincere, ma voleva farlo misurando la sua forza contro un avversario degno della sua forza. Poi, sappiamo tutti com’è finita. La Juventus è stata eliminata dalla Champions League proprio dal Porto.

Il Porto perde la partita di Torino, portando il risultato complessivo sul 4-4. I portoghesi, però, ottengono il pass per i quarti di finale grazie ai gol fuori casa. La Juve paga gli errori commessi sia all’andata che al ritorno. Ronaldo, in particolare, è stato sommerso dalle critiche sia per le prestazioni opache sia per l’errore commesso sulla punizione di Sergio Oliveira. Punizione, che costa l’eliminazione della formazione bianconera. Il comportamento scorretto della barriera ha favorito infatti il gol del Porto. CR7, al momento del tiro, si gira e non riesce a intercettare il pallone, altri invece saltano. Una rete che sembra casuale ma che invece, come dichiarato da Conceicao, è frutto di una strategia ben definita: “Abbiamo visto nei video come la Juve si comportava nelle punizioni a sfavore dal limite. Abbiamo notato che in barriera saltano sempre. Così abbiamo lavorato su questo in allenamento”.