Super League, la battuta di Agnelli in assemblea che ha fatto infuriare gli altri presidenti: “Che cambia? Tanto vinciamo sempre noi!”

La Repubblica ha riportato una battuta del patron della Juventus Andrea Agnelli durante l’assemblea straordinaria della Lega serie A. Una boutade che ha fatto infuriare i presidenti delle altre squadre.

Agnelli e quella battuta sulla Super League che non è piaciuta a nessuno

La decisione di indire una nuova competizione elitaria del calcio, ha fatto praticamente infuriare tutti, tranne ovviamente i padri fondatori. Tra questi figura Andrea Agnelli, che insieme a Florentino Perez, è stato il promotore principale della Super League. Sulla vicenda si sono espressi praticamente tutti, da Ceferin a Rummenigge, passando per De Laurentiis e le varie federazioni calcistiche coinvolte. Ieri c’è stata un’assemblea straordinaria di Lega serie A, dove Agnelli ha gettato altra benzina sul fuoco.

“Con 350 milioni l’anno garantiti, lo scudetto lo vinceranno sempre Juventus, Milan e Inter” ha gridato qualcuno in conference call: “Ma è così da ottant’anni, mi pare”, la risposta di Andrea Agnelli. Il numero uno bianconero ieri aveva dichiarato in una nota stampa: “Stiamo garantendo a tifosi e appassionati un programma di partite che sappia alimentare il loro desiderio di calcio e, al contempo, fornisca un esempio positivo e coinvolgente. I 12 Club Fondatori hanno una fanbase che supera il miliardo di persone in tutto il mondo e un palmares di 99 trofei a livello continentale. In questo momento critico ci siamo riuniti per consentire la trasformazione della competizione europea, mettendo il gioco che amiamo su un percorso di sviluppo sostenibile a lungo termine, con un meccanismo di solidarietà fortemente aumentato“.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti