Terremoto Super League, l’ECA cambia presidente: Al-Khelaifi succede ad Agnelli

Le conseguenze dell’annuncio e del rapido scioglimento della Super League cominciano a farsi sentire in tutto il mondo del calcio. Domenica sera 12 top club europei avevano annunciato in pompa magna la creazione di questa nuova elitaria competizione che in appena 72 ore, dopo vivaci proteste del mondo dello sport e non solo, si è sgretolata inesorabilmente. Andrea Agnelli, uno dei principali fautori della nuova Lega Europea, aveva rassegnato le sue dimissioni da presidente dell’ECA (European club association). Oggi è stato nominato il suo successore: il nuovo presidente è Nasser Al-Khelaifi, numero 1 del Paris Saint Germain.

Dopo l’incredibile scossone dell’annuncio e dell’immediato crollo della nuova European Super League, cambiano anche molte logiche di potere del calcio del Vecchio Continente. Andrea Agnelli, uno dei principali fautori della nuova competizione riservata ai top club europei insieme a Florentino Perez, aveva assunto il ruolo di vice-presidente della nuova Lega. Per occupare tale carica aveva dovuto inevitabilmente lasciare la presidenza dell’ECA, l’associazione dei club europei. Oggi l’organizzazione ha annunciato chi prenderà il suo posto. È uno dei primi oppositori della Superlega, il patron del Paris Saint Germain Nasser Al-Khelaifi.

Al-Khelaifi nuovo presidente dell’ECA

Nasser Al-Khelaifi è il nuovo presidente dell’ECA (European club association) dopo le dimissioni di due giorni fa di Andrea Agnelli. Ad annunciarlo è stata la stessa organizzazione attraverso una nota su Twitter. “Congratulazioni a Nasser Al-Khelaifi, Presidente e Ceo del Paris Saint Germain, che oggi è stato eletto nuovo presidente dell’Eca“. Questo il breve post social dell’annuncio. E adesso cosa succederà? E soprattutto, quale sarà il futuro di Andrea Agnelli all’interno dei giochi di potere del calcio europeo?

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti