Conceiçao, maxi squalifica per insulti all’arbitro: “Ladro, ci hai rubato due campionati”

Mancano cinque match alla chiusura della Primeira Liga in Portogallo e lo Sporting Lisbona è sempre più vicino alla conquista del titolo. Il finale di stagione potrebbe però riservare dei colpi di scena. A soli sei punti di distanza dalla capolista c’è infatti il Porto e a -10 il Benfica. La sfida non è ancora del tutto chiusa, ma una delle “tre grandi” del calcio portoghese dovrà fare a meno del suo tecnico per le prossime quattro partite. Sergio Conceiçao, come riportano i media del Portogallo, ha ricevuto infatti una squalifica di 21 giorni e una multa di 10.200 euro dal Consiglio di disciplina della Federcalcio portoghese. Maxi squalifica arrivata a seguito dell’espulsione al termine della partita a Moreira de Cónegos contro il Moreirense. L’allenatore dei draghi, nei minuti finali del match, ha insultato l’arbitro Hugo Miguel e ha ricevuto così il suo quarto cartellino rosso della stagione. 

Conceiçao, maxi squalifica per insulti all’arbitro

L’ex centrocampista ha protestato con il direttore di gara per il gol annullato a Martinez al ’93. Il risultato era fermo sull’1-1 e la rete dello spagnolo poteva regalare tre punti importantissimi al Porto. Al tecnico non va giù la decisione e prende di mira l’arbitro. Le proteste sono evidenti e il direttore di gara decide di espellerlo. Il verbale di Miguel afferma che “dopo aver mostrato il cartellino rosso il tecnico ha iniziato ad applaudire in direzione dell’arbitro e ha detto ‘sei una persona debole e cattiva, ci hai rubato due campionati, scrivi tutto, sei un ladro, ci fai sempre del male’”. Conceiçao ha ricevuto poi una maxi squalifica di 21 giorni in base all’articolo 136 del regolamento disciplinare: “Ingiuria all’onore, reputazione e denuncia calunniosa”. Articolo, che il tecnico conosce molto bene visto che già a novembre era stato sospeso per 15 giorni, per lo stesso motivo. 

Conceiçao non è l’unico ad aver ricevuto una sanzione dopo il match contro il Moreirense. Rui Cerqueira, direttore della comunicazione del club, è stato squalificato per 30 giorni, mentre i giocatori Uribe e Corona, gli assistenti allenatori Bruno e Figueiredo, nonché il Porto stesso sono soggetti a procedimenti disciplinari. Il tecnico portoghese, comunque, è ormai abbonato ai cartellini rossi. In nove anni di carriera da allenatore, è stato già espulso ben 19 volte. Numeri, che lo rendono uno dei tecnici più ribelli al mondo. Il 46enne potrà ora tornare in campo il 19 maggio, ultima giornata di campionato. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti