Home » United femminile, Groenen prende in giro Van De Beek: “Ho giocato più io a Old Trafford di lui”
News

United femminile, Groenen prende in giro Van De Beek: “Ho giocato più io a Old Trafford di lui”

Groenen Van De Beek

Il suo passaggio dall’Ajax al Manchester United aveva affascinato e convinto tutti. Donny Van De Beek però, uno dei migliori e giovani centrocampisti del panorama europeo, si è trasformato da eroe dei Lancieri a spettatore a Old Trafford. L’idea di Solskjaer e dei Red Devils era quella di creare un reparto di mezzo estremamente equilibrato e dinamico, affiancando l’olandese a Pogba e Bruno Fernandes. Ma per il 24enne è stata una stagione da incubo. Pochissime presenze e un solo gol. Ma nonostante le difficoltà del centrocampista, il tecnico norvegese ha già fatto sapere che il ragazzo rientra ancora nei piani dello United. Nel frattempo, però, tra critiche e riflessioni, c’è anche chi scherza con il povero Donny sulla sua stagione sfortunata. La stella del Manchester United femminile Jackie Groenen ha ammesso di aver preso in giro il connazionale per le pochissime presenze all’Old Trafford.

United femminile, Groenen prende in giro Van De Beek: “Ho giocato più io a Old Trafford di lui”

Groenen è allo United dal 2019, da quando i Red Devils l’hanno prelevata dalla squadra femminile dell’Eintracht Frankfurt. La 26enne, a differenza di Van de Beek, gioca con regolarità ed è ormai un elemento importante della formazione di Casey Stoney. E proprio per questo, prende in giro l’amico e connazionale. Jackie, ai microfoni di ESPN, ha confessato di scherzare parecchio con Donny: L’ho preso in giro l’altro giorno. Gli ho detto che ho giocato all’Old Trafford più volte di lui. Penso comunque che si stia divertendo, quindi va bene. Gli parlo regolarmente”. 

Il 24enne, a causa della stagione deludente, rischia ora di non essere convocato per l’Europeo. Il CT della nazionale olandese, Frank de Boer, ha affermato di aver già parlato con l’agente di Van de Beek. Il 50enne, in un’intervista di marzo a talkSPORT, ha suggerito al giocatore di riflettere sul suo futuro: “Il suo agente mi ha detto che ovviamente non è contento di non giocare. Non è quello che sperava quando è arrivato al Manchester United. Ovviamente vuole giocare ogni partita. Deve fare una riflessione dopo quest’anno, chiedendosi ‘dove mi trovo ho la possibilità di avere successo?’. Altrimenti, deve fare qualcosa. Vedremo dove andrà il prossimo anno, forse rimarrà allo United o forse un altro club è interessante per lui. Ma non è affatto preso dal panico, è felice allo United perché si sente amato”.