Manchester United, lettera aperta dei Glazer ai tifosi: “Ci scusiamo per gli errori commessi”

I tifosi del Manchester United, nonostante il secondo posto in Premier League e la conquista della finale di Europa League, rimangono infuriati con la proprietà del club, la famiglia Glazer. Un amore mai nato, quello tra i fan dei Diavoli Rossi ed i proprietari americani, con il caso Super League che ha letteralmente fatto traboccare l’ormai colmo vaso di discordie. Culmine della protesta dei supporters l’invasione casalinga in occasione della sfida del club allenato da Solskjaer contro il Liverpool. Un’invasione che ha portato addirittura al rinvio del match. I proprietari americani del club di Manchester hanno voluto scrivere una lettera ai propri tifosi, spiegando i motivi delle proprie azioni e scusandosi con il popolo Red Devils.

Una lettera aperta per tendere il più classico dei ramoscelli d’ulivo ai tifosi infuriati, quella scritta da Joel Glazer, presidente e co-proprietario del Manchester United. Un tentativo di riportare un minimo di serenità nel rapporto proprietà-tifosi, mai così logoro dall’arrivo degli americani in Inghilterra. La lettera è arrivata in risposta a quella inviata il 30 Aprile da un gruppo di sostenitori, esattamente cinque giorni dopo la manifestazione che ha portato a disordini e scontri con la Polizia inglese e due giorni prima dell’invasione di Old Trafford antecedente la partita contro il Liverpool. Spiegazioni, scuse, ma anche un modo per far capire che i Glazer tengono veramente al futuro dello United. Tutto condensato in poco più di 700 parole.

La lettera dei Glazer ai tifosi del Manchester United

La vostra lettera ha catturato il vero e unico spirito dello United, forgiato da decadi di trionfi, avversità e tragedie“, scrive Joel Glazer. “Sono stato umiliato da alcune parti di essa, quando avete spiegato perché il nostro sostegno iniziale alla Super League vi aveva fatto arrabbiare. Vorrei ribadire le mie sincere scuse per gli errori commessi“. Poi l’aperura al cambiamento: “Riconosco la necessità di cambiare, con una consultazione più approfondita con voi tifosi su una serie di questioni importanti (…) siamo aperti a discussioni costruttive“. Infine una dichiarazione d’amore ai Red Devils: “Voglio rassicurarvi che io e la mia famiglia teniamo profondamente al Manchester United e sentiamo un profondo senso di responsabilità nel proteggere e migliorare la sua forza a lungo termine, nel rispetto dei suoi valori e delle sue tradizioni. La nostra massima priorità è, e sarà sempre, competere per i trofei più importanti”. Come risponderanno i tifosi dello United?


LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti