Tuchel ringrazia Lampard: “Ha gettato le basi per portarci in finale”

Mancano tre giornate alla chiusura della Premier League e, mentre il Manchester City è già campione d’Inghilterra, il Chelsea si gioca ancora un posto in Champions League. La squadra di Thomas Tuchel si trova attualmente al quarto posto in classifica e ha sei punti di vantaggio sul West Ham, quinto, e sette sul Liverpool, che ha una partita in meno. I Blues hanno conquistato una vittoria importante sui Citizens lo scorso fine settimana e ora si preparano ad affrontare Arsenal, Leicester e Aston Villa. Ma ad attendere il Chelsea ci sono altre due importanti sfide, due finali: quella di FA Cup contro le Foxes e quella di Champions League contro il City. Un finale di stagione intenso e tanti traguardi raggiunti, ma non solo grazie al tedesco. Il merito, infatti, va anche all’ex tecnico Frank Lampard, e Tuchel ha voluto rendere omaggio e ringraziare pubblicamente l’ex centrocampista. 

Tuchel ringrazia Lampard: “Ha gettato le basi per portarci in finale”

Il Chelsea non sarebbe a questo punto se l’ex numero 8 non avesse fatto un buon lavoro. Questo il pensiero espresso da Tuchel in conferenza stampa e ripreso da Football London: “Puoi arrivare in una finale di FA Cup o Champions solo se superi la fase a gironi e i primi turni di qualificazione. E Frank ha portato a compimento un ottimo lavoro. Questa squadra ha dei valori. Ha gettato le basi per portarci in finale e non ci vergogniamo né abbiamo paura di dirlo ad alta voce. Non dimentico né posso trascurare l’eredità lasciatami da Lampard. Uno dei più grandi giocatori e figure chiave di questo club. Chi pensa al Chelsea, lo associa a Lampard. So che il suo licenziamento non ha nulla a che fare con me, ma sono consapevole che la seconda metà della stagione è stata possibile grazie a ciò che era stato iniziato da lui”. 

I due tecnici non si sono sentiti, se non per una breve chiacchierata: “Non ho mai parlato con Frank, tranne per una breve chiacchierata, ma conservo con molto piacere il messaggio che mi ha inviato subito dopo il mio insediamento quando mi ha augurato il meglio. È stato un messaggio molto carino e molto educato”. Il tedesco fa anche un resoconto dei suoi cinque mesi sulla panchina Blues: “Forse nessuno si aspettava di raggiungere risultati del genere, ma è altrettanto vero che non abbiamo mai pensato di non farcela. Mi avevano detto comunque che questo era un club che voleva vincere. E che era stata allestita una squadra per provarci. Adesso ci aspettano settimane entusiasmanti, è fantastico avere così tanto per cui lottare. Adesso tocca a noi portare a termine il progetto”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti