Immobile Cairo, scintille sui social! Ciro: “Mi ha insultato”, il patron del Toro: “Ricordi quando mi pregasti di tornare?”. Alla fine interviene anche Jessica

Il rapporto tra Ciro Immobile e il suo ex presidente Urbano Cairo si è deteriorato da anni, da quando l’attaccante campano decise di lasciare Torino, per accordarsi con la Lazio. Una decisione che non è mai scesa al patron granata che dopo anni ancora ne parla.

Immobile racconta l’attacco verbale di Cairo

Ci eravamo tanto amati… e alla fine fu odio, o comunque forte antipatia per usare un eufemismo. Dopo lo 0 a 0 tra Lazio e Torino, che ha decretato la permanenza in A dei granata, Cairo si è scagliato contro Immobile. Il motivo l’ha spiegato lo stesso attaccante biancoceleste sui social: “Tutti sanno chi è Ciro Immobile. Dentro il campo, e soprattutto fuori. Posso accettare le critiche al calciatore, non gravi offese diffamatorie all’uomo che sono. Soprattutto se quest’ultime arrivano da dirigenti del mondo del calcio”.

Poi l’attacco diretto: “Al termine della partita di questa sera il Presidente del Torino Urbano Cairo mi ha raggiunto all’ingresso dello spogliatoio della Lazio iniziando ad offendermi, a scagliarsi verbalmente nei miei confronti rivolgendomi gravi accuse infamatorie, accusandomi di aver giocato la partita con ‘il sangue agli occhi’, e altre cose riguardanti anche la gara d’andata di questo campionato disputata contro il Torino, arrivando perfino a dirmi che ho giocato quella gara positivo al Covid“.

Lo sfogo si conclude così: “Non smetterò mai di ringraziare il Presidente Cairo per avermi dato la possibilità di consacrarmi nel Torino come calciatore, ma non posso sorvolare su un episodio che oltrepassa la dimensione calcistica. Tutti sanno chi è Ciro Immobile; un calciatore, sì, ma soprattutto un uomo rispettoso delle regole e dei principi della lealtà. Non posso tollerare ingiurie ed infamie che diffamino, senza alcun valido motivo, la mia persona“.

La risposta di Cairo

Chi di post ferisce, di post perisce e il patron del Toro ha scelto di rispondere a Ciro su Instagram: “Anch’io so chi è Ciro Immobile. Un calciatore che è venuto al Torino dopo un campionato deludente al Genoa per rilanciarsi. Ventura gli ha dato fiducia e lui ha fatto bene al Toro. Io pensavo che rimanesse volentieri almeno un altro anno e lui, Ciro Immobile, ha fatto il diavolo a quattro per andare al Borussia Dortmund. Ha avuto un’altra stagione deludente e il Borussia lo ha prestato al Siviglia”.

Un amaro ritorno: “Anche lì, Ciro Immobile non è andato bene e allora mi ha telefonato e mi ha chiesto per favore di tornare al Toro. Io, che gli ero affezionato, l’ho accontentato. Ha fatto un girone di ritorno non molto brillante, ma io che ci tenevo molto a lui lo avrei voluto riscattare comunque. Ma lui, Ciro Immobile, questa volta non mi ha chiamato personalmente, ma mi ha fatto dire dal suo procuratore che per motivi personali non poteva restare a Torino. E allora non l’ho riscattato perché ho capito chi è Ciro Immobile“.

La ribattuta di Jessica

Il botta e risposta ha avuto un seguito con la moglie di Immobile, Jessica Melena che ha postato: “Signor Urbano Cairo, quello che ha detto non ha nulla a che fare con quanto accaduto ieri. Ma in verità avrei anche da ridire su quanto detto adesso… perché infondo pochi sanno la verità… Mi aspettavo maggiore sensibilità e rispetto da un uomo del suo calibro. E comunque la ringrazio per aver dato possibilità a mio marito di giocare nel Toro, perché ho lasciato un pezzo del mio cuore nella città di Torino e nei suoi tifosi. Un uomo che vuole screditare da anni un altro uomo, be’ il continuo della frase lo può immaginare da solo! In ultimo, avrei solo da dirle una cosa: lei non ha idea di chi sia Ciro… e non potrà neanche lontanamente immaginarlo! Buona giornata…“.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti