Mazzarri sorprende Cassano: “Mi è arrivato un suo vocale, erano 13 anni che non lo sentivo”

Walter Mazzarri sorprende Antonio Cassano. A raccontarlo è lo stesso ex giocatore che, parlando alla Bobo TV sul canale Twitch di Christian Vieri, ha raccontato un aneddoto sull’allenatore. L’ex attaccante, sempre più scatenato come opinionista, questa volta ha raccontato un episodio che è riuscito a meravigliarlo. Fantantonio, durante una classica cena in famiglia, ha ricevuto un messaggio vocale. Certo, non è stato questo a stupirlo, quanto piuttosto il mittente: Walter Mazzarri. I due si sono conosciuti alla Sampdoria, nel 2007. Cassano arrivava dall’esperienza negativa al Real Madrid, mentre il tecnico approdava a Genova dopo la famosa salvezza ottenuta con la Reggina nonostante i 15 punti di penalizzazione causa Calciopoli. Con la Samp raggiunsero una finale di Coppa Italia, persa ai rigori contro la Lazio, e la qualificazione alla Coppa UEFA. Ricordi rimasti vivi nella mente del barese ma anche di Mazzarri.

Mazzarri sorprende Cassano: “Mi è arrivato un suo vocale, erano 13 anni che non lo sentivo”

Sono trascorsi 13 anni da quella stagione e i due si sono finalmente risentiti: “Stavo mangiando coi bimbi e mia moglie, mi arriva un messaggio di Walter Mazzarri. Erano 13 anni, ripeto 13 anni, che non lo sentivo. Un allenatore col quale ho avuto non un problema, mille problemi, litigate, quasi mani addosso, però mi ha gestito fantasticamente. Mi ha fatto enormemente piacere – spiega Cassano – mi si è aperto il cuore. Significa che io, sarò un matto, sarò uno fuori di testa, però sono una persona perbene, che lascia il segno”.

Ma cosa si sono detti? L’ex attaccante ha chiesto a Mazzarri di tornare ad allenare: “Mi ha mandato un vocale di 2 minuti e 30, mi ha detto innanzitutto che ci segue sulla Bobo TV, abbiamo parlato un po’ di calcio, mi ha detto ‘vieni a trovarmi’ e io gli ho detto ‘ma che ca**o fai lì in Toscana, devi allenare che ci sono degli scappati di casa che non sono un quarto di quello che sei tu. Sveglia, allenare!’. Mi ha detto ‘Antò, appena ho l’offerta giusta torno’. E devi tornare mister. Visto che ci segui, ti do un abbraccio e grazie, mi ha fatto piacere sentirti dopo tanto tempo”. Il toscano, negli ultimi giorni, è stato accostato a più squadre ma nulla al momento è confermato. Vedremo se Fantantonio verrà accontentato.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti