Phillips lo Yorkshire Pirlo? No, per gli inglesi è tutto il centrocampo del Milan

Tutti pazzi per Kalvin Phillips lo Yorkshire Pirlo. L’Inghilterra ha iniziato alla perfezione il suo Europeo, vincendo per 1-0 contro la Croazia. Tra le fila della nazionale di Sua Maestà è l’asso del Leeds a impressionare i tifosi inglesi. Così tanto da essere elogiato all’unanimità. Kalvin Phillips o lo Yorkshire Pirlo: in molti, soprattutto tra i fan della formazione di Bielsa, lo paragonano infatti all’ex centrocampista italiano. Ma dopo la prestazione contro la Croazia c’è chi crede che sia anche meglio dell’ex tecnico bianconero. Kalvin Phillips è l’intero centrocampo del Milan.

Phillips lo Yorkshire Pirlo? No, per gli inglesi è tutto il centrocampo del Milan

Il 25enne, che ha fornito l’assist perfetto per Raheem Sterling, ha ricevuto il voto più alto per la gara di apertura di Wembley. E i tifosi così come l’intero mondo del calcio sono rimasti colpiti dalla prestazione del ragazzo. Sui social e quotidiani si leggono elogi su elogi per il centrocampista. Squawka, famosa testata giornalistica sportiva inglese, l’ha paragonato a tutto il centrocampo del Milan:Passa il pallone come Pirlo, entra in tackle come Gattuso, dribbla come Kakà. Kalvin Phillips non è lo Yorkshire Pirlo, è l’intero centrocampo del Milan”. Nel post partita anche Jose Mourinho, ai microfoni di talkSPORT, elogia Phillips. 

Alla domanda su chi sia l’interprete di spicco della formazione di Southgate, lo Special One risponde senza esitazione: “Kalvin Phillips. È un giocatore senza esperienza internazionale, non è un giocatore che arriva dalla Champions, non arriva con 20, 25 presenze. È un giocatore arrivato la scorsa stagione dalla Football League Championship e ovviamente ha giocato tutta la stagione nel campionato più intenso e difficile del mondo”.

Phillips, secondo il portoghese, ha mostrato la personalità giusta: “Ha mostrato una personalità straordinaria. Rice era stabile come sempre, ma Phillips era più che stabile. Ha dimostrato che non solo con l’obiettivo, ma anche nel modo in cui stava premendo alto, era in una posizione a fianco di Declan Rice ma ogni volta che Modric o Kovacic stavano perdendo, cercando di allontanarsi da loro, non aveva paura di spingere verso l’alto e cercare di premere più in alto”. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti