Szczesny e la maledizione Europei: da Euro 2012 a Euro 2020 sempre esordi da dimenticare

Szczesny e la maledizione Europei. Non sembra portare affatto bene la massima competizione continentale al portiere polacco della Juventus Wojciech Szczesny. Lunedì c’è stata l’ennesima conferma quando il classe ’90 si è reso protagonista in negativo di un autogoal che ha permesso alla Slovacchia di andare in vantaggio. Ma non è stata la prima partita d’esordio da brividi per l’estremo difensore ex Arsenal….

Terza partita inaugurale di un Europeo con al maglia della Polonia, e terzo disastro consecutivo. No, non sembra portare affatto bene al portiere della Juventus Wojciech Szczensy la competizione continentale. In occasione della sfida della Polonia contro la Slovacchia infatti l’estremo difensore classe ’90 ha, a suo modo, aperto le marcature per gli avversari con uno sfortunato autogoal su tiro di Robert Mak finito sul palo. Il pallone è carambolato sulla schiena di Szczensy per poi terminare inesorabilmente in rete. La sfida è poi finita 2-1 per gli slovacchi grazie al goal vittoria dell’interista Skriniar. Ma quello ad Euro 2020 non è il peggior esordio del portiere bianconero ad un Europeo.

Szczesny e la maledizione Europei: 2012

Era il 2012 quando Szczensy fece il suo esordio ad un Europeo con la maglia della Polonia. Gara importante, dato che la sua Nazionale ospitava la competizione insieme all’Ucraina. Non tutto andò per il verso giusto però per il portiere… Nella sfida contro la Grecia infatti il portiere polacco si rese protagonista dapprima di un’uscita a vuoto che permise a Salpingidis di segnare il goal dell’1-1, poi di un fallo da rigore sullo stesso attaccante che gli costò anche il cartellino rosso. Per Szczensy fu la prima e ultima partita di quell’edizione.

Szczesny e la maledizione Europei: 2016

Quattro anni dopo, nel 2016, Szczensy si ripresentò alla fase finale di un Europeo, che stavolta si giocava in Francia. All’esordio della Polonia contro l’Irlanda del Nord però, una nuova pagina negativa per l’allora portiere della Roma. Un infortunio muscolare alla coscia patito durante quella sfida lo costrinse infatti a saltare il resto della competizione. Competizione in cui tra l’altro la Polonia si spinse fino ai quarti di finale venendo eliminato solo dal Portogallo futuro campione.

La competizione continentale dunque sembrerebbe non portare granchè bene all’estremo difensore della Juventus. Perlomeno stavolta avrà modo di cercare il riscatto nelle prossime partite del girone. Allenatore permettendo…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti