Uefa avvisa le Federazioni: “Le bottiglie degli sponsor non si toccano, rischio multe”

La Uefa avvisa le Federazioni, basta spostare le bottigliette degli sponsor. Tutto ha avuto inizio durante la conferenza stampa pre Ungheria-Portogallo. Cristiano Ronaldo si siede al suo posto, inizia a fissare le due bottigliette di Coca Cola davanti a lui e dopo pochi secondi senza molte esitazioni le sposta fuori dall’inquadratura delle telecamere. L’attaccante a quel punto prende la sua bottiglia d’acqua, la alza verso le telecamere e dice: “Agua!”. Nulla di male se non fosse che Coca Cola è sponsor di Euro 2020 e che quel gesto avrebbe causato un brutale calo dell’1,6% per l’azienda in Borsa. Ma non finisce qui.

È il turno poi di Pogba che, nella conferenza stampa successiva alla vittoria della Francia sulla Germania, imita il gesto di CR7 ma questa volta con un altro prodotto. Il centrocampista toglie dal tavolo una bottiglia di birra (analcolica) dello sponsor Heineken. La ragione, come spiegato dal Daily Mail, potrebbe essere la sua fede musulmana, che proibisce l’alcool. Ma ironia della sorte, il premio come Man of the Match vinto proprio dal giocatore Red Devils è sponsorizzato da Heineken. 

Uefa avvisa le Federazioni: “Le bottiglie degli sponsor non si toccano, rischio multe”

Questa nuova tendenza comunque ha preoccupato, e non poco, gli sponsor. Le aziende infatti per piazzare i propri prodotti in conferenza stampa hanno firmato accordi milionari con la Uefa, ma a causa di questi episodi stanno subendo solo danni d’immagine.

Interviene così l’organo di governo del calcio europeo che alza la voce con le nazioni partecipanti. La Uefa avvisa le Federazioni e chiede ai giocatori delle 24 squadre di smettere di toccare i prodotti degli sponsor. Martin Kallen, direttore di Euro 2020, ha fatto sapere di aver “comunicato con le squadre in merito a questa questione”. Kallen, in una conferenza stampa ha spiegato anche l’importanza di queste aziende per la competizione: “È importante perché i ricavi degli sponsor sono fondamentali per il torneo e per il calcio europeo”. 

Chi non rispetterà queste regole potrebbe ora ricevere una multa: “I calciatori sono obbligati a rispettare le regole del torneo attraverso le federazioni. La Uefa non punirà mai un giocatore direttamente, lo faremo sempre attraverso le federazioni. Abbiamo un regolamento firmato dai partecipanti, che sono le Federazioni”. Coca-Cola e Heineken sono tra i 12 sponsor di alto livello per Euro 2020. Questi contribuiscono ai ricavi totali del torneo. L’obiettivo era fissato oltre i 2,1 miliardi di euro, ma probabilmente saranno meno di 2. Quindi, non sono più ammessi errori. La Uefa avvisa le Federazioni: basta toccare le bottigliette degli sponsor.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti