EURO 2020 Uefa sposta finale a Budapest?

EURO 2020 Uefa sposta finale a Budapest?

In tempo di pandemia e restrizioni i programmi e i calendari possono cambiare di continuo, anche nel mondo del calcio. In questa edizione itinerante degli Europei si sono visti tanti stadi con capienza limitata, ma a tutti sono rimaste negli occhi le immagini della Puskas Arena di Budapest tutta esaurita con quasi 70mila fan impazziti nel seguire Ungheria-Portogallo. Ed è anche per questo che la Uefa starebbe seriamente pensando di stravolgere il programma originale della competizione spostando la finale di Euro 2020 dall’Inghilterra all’Ungheria. Da Wembley alla Puskas Arena appunto.

Lo spettacolo offerto dalla Puskas Arena di Budapest per la sfida tra Ungheria e Portogallo della prima giornata di Euro 2020 non è passato inosservato. Vedere uno stadio gremito in ogni ordine di posto dopo il lungo periodo di restrizioni causate dalla pandemia da Covid-19 è stato qualcosa di emozionante sia per gli spettatori stessi che per le alte sfere del calcio. Il colpo d’occhio dello stadio magiaro sembrerebbe aver affascinato la Uefa a tal punto che il massimo organo continentale starebbe pensando di spostare la finalissima della competizione da Londra a Budapest, in virtù delle nuove restrizioni imposte dal governo di Sua Maestà.

La Uefa sposta finale a Budapest?

Come spiega l’autorevole Times, le restrizioni emanate dal governo britannico impongono a chi arriva nel paese un rigido periodo di quarantena. Questo è un problema per la Uefa, e soprattutto per i 2500 tifosi vip ed invitati che dovrebbero assistere dagli spalti alla finalissima in programma a Wembley il prossimo 11 Luglio. Ceferin avrebbe quindi chiesto a Boris Johnson un’esenzione dall’isolamento, ricevendo però un secco “no” come risposta. Da qui l’idea del governo europeo del calcio di “traslocare” verso la più accogliente Budapest.

Esenzione dalla quarantena: il governo Uk ci pensa

Il governo britannico non ha assolutamente intenzione di farsi “scippare” la finalissima, che garantisce visibilità e grandi introiti. Il rischio di nuovi contagi però frenerebbe un’esenzione di massa della quarantena, considerando inoltre che i 2500 invitati vip (politici, sponsor e giornalisti) avrebbero la possibilità anche di assistere agli allenamenti. Tuttavia, conclude il Times, con ogni probabilità il governo Uk per questa volta chiuderà un occhio. Budapest comunque rimane sorniona ad osservare l’evolversi degli eventi…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti