Lippi e gli Azzurri: “Ecco chi vincerebbe tra la formazione del 2006 e quella del 2021”

Lippi e gli Azzurri, tra gioco, confronti e previsioni. Lo storico CT della Nazionale italiana, in un’intervista al QS, ha parlato del cammino della formazione di Mancini in questi Euro 2020. L’Italia si è qualificata agli ottavi a pieno punteggio e affronterà ora l’Austria di Franco Foda. 

Al tecnico di Viareggio l’Italia di Mancini piace: “Mi piace tutto di questa Italia. In che modo l’ha costruita Roberto Mancini sin dall’inizio, quando ha mandato chiari messaggi al club chiedendo di far giocare i giovani”.

Per l’ex CT azzurro il punto di forza della Nazionale italiana fino ad ora, oltre al gioco, è il gruppo. Un dettaglio che vale più di altri aspetti: “Gli Azzurri – spiega Lippi – propongono un calcio rapido, concreto e redditizio indipendentemente da chi siano gli interpreti. Ci sono tanti ottimi giocatori e il valore del gruppo è finora decisivo, più della qualità delle stelle che sono in altre nazionali. I grandi giocatori che reputiamo tutti come determinanti non lo sono stati o lo sono stati solo in parte. Ora bisogna mantenere questa condizione psicofisica, sapendo che non ci sono partite facili”. 

Lippi e gli Azzurri: “Ecco chi vincerebbe tra la formazione del 2006 e quella del 2021”

C’è spazio poi per un parallelismo tra la sua Italia del 2006 e la selezione del 2021. Chi vincerebbe in una sfida tra le due formazioni? L’ex CT dà la sua opinione: “Ogni squadra vincente non somiglia a un’altra. Ci scherzo su: nel confronto tra gli azzurri del 2006 e quelli del 2021 vinciamo noi ai rigori come facemmo contro la Francia a Berlino”. 

Marcello Lippi, con la nazionale italiana, ha vinto il campionato del mondo nel 2006 in Germania, dopo aver battuto i padroni di casa per 2-0 in semifinale e la Francia in finale per 5-3 dopo i rigori. L’Italia non era tra le favorite, ma partita dopo partita ha saputo farsi spazio tra le altre nazionali. La formazione di Lippi ha subito solamente due gol in tutto il torneo, un autogol di Zaccardo nella gara contro gli Stati Uniti e un rigore di Zidane nella finale contro i francesi. Tre giorni dopo la conquista della Coppa del Mondo, il CT di Viareggio ha annunciato il suo addio agli Azzurri.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti