Lukaku punge Ronaldo: “Lui capocannoniere di Serie A, ma noi abbiamo vinto il campionato”

Romuelu Lukaku punge Ronaldo. L’attaccante dell’Inter si prepara ad affrontare, con il suo Belgio, il Portogallo di CR7. Le due nazionali si incontreranno domenica a Siviglia, dove è in programma il match per gli ottavi di finale di Euro 2020. Prima di partire per la Spagna, il belga ha parlato in conferenza stampa, dal ritiro dei Diavoli Rossi a Tubize e si è soffermato sull’Europeo, sulla sua crescita ma anche su Cristiano Ronaldo.

Romelu sta vivendo un momento davvero positivo, ma ammette di cercare sempre di fare un passo in più: “Ho fatto molti progressi, ma cerco sempre quel qualcosa in più. Tutti parlano di forma, ma penso di aver fatto un passo nella mia carriera e sto cercando di farne un altro”. 

Il belga ora pensa finalmente di poter dire di appartenere alla lista dei giocatori di classe mondiale: “Quando i critici si riferivano a Lewandowski e Benzema, parlavano sempre di attaccanti di ‘livello mondiale’, mentre io venivo descritto come un buon centravanti. Questa è stata una motivazione in più per lavorare e migliorare. Ora penso di essere nella lista dei migliori attaccanti. Mi piacciono le provocazioni, so come affrontarle”.

Lukaku punge Ronaldo: “Lui capocannoniere di Serie A, ma noi abbiamo vinto il campionato”

E come top player adesso l’obiettivo è uno, vincere l’Europeo con il Belgio: L’obiettivo è vincere l’Europeo. Bisogna passare dei momenti difficili. Dobbiamo smettere di fare calcoli e cercare solo di prepararci bene. Domenica sarà un buon test per noi perché giochiamo contro i campioni in carica. Ma penso che risponderemo presente e daremo tutto per qualificarci, questo è certo. Cosa manca per vincere? Quando ripenso alla semifinale contro la Francia, al Mondiale di Russia, non eravamo abbastanza maturi. Ora abbiamo più mezzi per vincere, la fame nel nostro gruppo è molto grande”.

Prossimo ostacolo dei Diavoli Rossi, i campioni in carica del Portogallo. E non può mancare un riferimento al numero 7 bianconero. Lukaku punge Ronaldo, ma ammette anche che gli piacerebbe avere una sua qualità: Lui ha vinto il titolo di capocannoniere di Serie A, ma noi abbiamo vinto il campionato. Era particolarmente importante vincere quel titolo e quello era il mio obiettivo. A Cristiano invidio il dribbling e il tiro. Al contrario penso che lui invidi un po’ la mia forza e la mia mira, e il nostro gioco di squadra”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti