Vertonghen e i figli: “Tifano Portogallo, ho dovuto spiegare che gioco contro di loro”

Vertonghen e i figli, che tifano Portogallo. Anche per il Belgio sono arrivati gli ottavi di finale. La formazione di Roberto Martinez sfida i campioni in carica e dalla partita di Siviglia, uscirà l’avversaria dell’Italia per i quarti. Tutto il popolo belga si si prepara a sostenere i Diavoli Rossi tranne i figli di Jan Vertonghen. Il difensore ha raccontato una piccola curiosità prima del match. I suoi figli tifano Portogallo.

Il belga conosce bene i rivali degli ottavi di finale. Il 34enne, svincolatosi lo scorso giugno dal Tottenham, si è trasferito a Lisbona per firmare un contratto con il Benfica fino al 2023. Ma dopo un anno vissuto nella capitale portoghese, Vertonghen ha dovuto convincere i suoi figli che questa volta dovranno tifare Belgio e non Portogallo. I piccoli però sembra non abbiano capito: I miei figli tifano il Portogallo, ho spiegato loro che gioco contro di loro. Penso che non abbiano capito molto bene“.

Vertonghen e i figli: “Tifano Portogallo”

I bambini vanno a scuola a Lisbona, dove tutti tifano per il Portogallo. I piccoli si sono adeguati ma il difensore ha provato a spiegargli che questa volta devono tifare un’altra squadra, il Belgio:I miei figli vanno a scuola a Lisbona e lì, come tutti, tifano per la squadra portoghese. Ho dovuto spiegare loro che papà avrebbe giocato contro il Portogallo, ma credo comunque che non abbiano capito”.

Il 34enne, come riporta As, racconta poi un’altra curiosità sulla gara che l’attende: “Ho collezionato la mia prima e la mia 100esima presenza con il Belgio contro il Portogallo. Quella nazione sembra essere il filo conduttore della mia carriera. Sarà speciale affrontare loro, soprattutto così presto in questo torneo”. 

A Siviglia il difensore centrale giocherà la sua 130esima partita con la nazionale belga e per lui sarà una gara davvero speciale: “Ovviamente conosco il rivale meglio degli altri perché ho passato un anno in Portogallo. Per me questa partita sarà più speciale che per i miei compagni. Loro hanno giocatori in tutti i ruoli che giocano nei grandi campionati e hanno vinto titoli. È davvero una squadra che si è costruita nel tempo. Il Portogallo è un paese fantastico e la gente è molto calorosa. Ho stretto molti legami in pochi mesi”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti