De Ligt deluso: “Siamo fuori per colpa mia”. De Vrij lo difende: “È un grande difensore”

De Ligt deluso, non si dà pace. La prima vera sorpresa degli ottavi arriva da Budapest. L’Olanda perde per 2-0 contro la Repubblica Ceca ed è eliminata da Euro 2020. A decidere la gara nella ripresa sono Holes e Schick, che regalano ai cechi un pass per i quarti dove incontreranno la Danimarca

De Ligt deluso: “Siamo fuori per colpa mia”

Tra le fila Oranje non si dà pace Matthijs De Ligt, protagonista in negativo del pomeriggio alla Puskas Arena. Il difensore è stato espulso al 55’ lasciando l’Olanda in 10 per tutta la ripresa. Colpa di un fallo di mano punito prima con il giallo e poi con il rosso dopo una revisione al Var. È stato considerato infatti un fallo da ultimo uomo su Schick. 

Il bianconero si sente dunque responsabile dell’eliminazione della nazionale olandese. De Ligt è deluso: “Certamente mi fa male. Abbiamo praticamente perso la partita a causa di quello che ho fatto. Col senno di poi, non avrei dovuto far rimbalzare la palla. Pensavo che avessimo la partita sotto controllo. Abbiamo avuto poche occasioni, soprattutto nel primo tempo. Non avevo nemmeno la sensazione che avessero creato molte occasioni. Ma il cartellino rosso ovviamente ha fatto la differenza”. 

De Vrij lo difende: “È un grande difensore”

Il 21enne fa mea culpa e il ct Frank De Boer ammette che il cartellino rosso ha fatto la differenza: “Erano avversari difficili, ma pensavo che fossimo migliori fino al cartellino rosso. Abbiamo dominato la partita. Dumfries ha sfiorato la rete un paio di volte nel primo tempo, così come van Aanholt. Ma partite come queste ruotano intorno a uno o due momenti. Ne abbiamo avuto uno con Malen e pochi secondi dopo siamo rimasti in 10. E la cosa peggiore che puoi fare contro una squadra come questa è restare con uno in meno. Hanno potuto giocare come volevano”.

Ma c’è anche chi difende Matthijs. Stefan de Vrij, ai microfoni di NOS, commenta  l’eliminazione da Euro 2020 e difende il compagno di nazionale. Secondo il difensore nerazzurro, De Ligt è un grande difensore e non è colpa sua: Non è stata colpa sua. Lui ha un grande senso di responsabilità, è molto maturo per la sua età anche se è ancora molto giovane, ma non credo che oggi sia stata colpa sua. De Ligt ha tempo per crescere, ha già fatto passi da gigante. È un grande difensore. Certo per lui oggi non è stato facile, ma sono certo che stia diventando più forte”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti