De Laurentiis scatenato: “Mondiale 2022 supercazzata. Mai voluto esonerare Gattuso, e su Spalletti…”

Un De Laurentiis scatenato torna a parlare a oltre quattro mesi dall’ultima volta all’hotel Saint Regis di Roma. Era il 21 febbraio scorso quando il Napoli entrava ufficialmente in silenzio stampa, dopo il 4-2 incassato a Bergamo contro l’Atalanta. C’è spazio per tutto, da Gattuso a Spalletti, da Insigne alla Superlega fino ai Mondiali 2022 in Qatar. Il presidente del club partenopeo rompe il silenzio e si sfoga.

Si parte dalla delusione per la mancata qualificazione in Champions League: “Rimproverare qualcuno è sempre la strada più corta e meno efficace. È stato un anno e mezzo improprio, con il Covid e senza la presenze dei tifosi sugli spalti, mi è parso che si sia giocato in un acquario. Si è vissuta una situazione irreale, dove le voci degli allenatori sono diventate protagoniste. È stato un campionato falsato per tutti, poi la dietrologia ti può portare ad avere cattivi pensieri. L’ultima partita è stata una grande delusione, nell’intervallo sono andato negli spogliatoi per incitare la squadra. Io non ho nulla da recriminare, è stato un campionato falsato. Oggi, stiamo discutendo la partenza del campionato il 20 agosto”.

De Laurentiis scatenato: “Mondiale 2022 supercazzata”

Dalla Champions al terremoto Superlega, progetto non condiviso dal presidente del Napoli: “Con Florentino Perez sono stato a colazione più volte. Non mi ha mai contattato, non sono mai stati favorevole alla Superlega, perché non è facendo un torneo a 12 per inviti che si risolvono i problemi del calcio. Li risolvi soltanto se prendi coscienza che la Champions League e l’Europa League non servono a nessuno. Fiorentino Perez ha avuto il merito d’inventare la Superlega che è una grandissima cretinata”. 

Per l’imprenditore l’alternativa più giusta sarebbe un’altra: “Sono anni che dico che dobbiamo fare un campionato europeo più equilibrato, dove non si va per estrazione, chiamare le vecchie glorie per capire chi gioca con chi. I 5 Paesi più importanti sono quelli che fatturano di più e possono investire meglio. Spagna, Francia, Germania, Italia e Olanda potrebbero partecipare con 6 squadre per un totale di 30. Sarebbero 29 partite secche, alternando gare interne e trasferte”.

De Laurentiis scatenato non solo Superlega ma anche sul Mondiale 2022 in Qatar:È un’altra supercazzata. Questa è una roba decisa prima del Covid. Adesso, le cose sono cambiate, ma ci sono troppi interessi. Si giocherà in inverno, i campionati dovranno essere interrotti. E poi, c’è la questione Olimpiadi”.

De Laurentiis scatenato: “Mai voluto esonerare Gattuso, e su Spalletti…”

Si parla poi di Napoli, passato e futuro. Nel futuro c’è sicuramente Spalletti, tecnico che De Laurentiis ha sempre stimato:Ha sempre avuto la mia stima, l’avrei preso dopo Benfica, ma era legato ancora al San Pietroburgo. Lui ha dimostrato di aver saputo gestire situazioni complicate, dove le società non l’hanno appoggiato”.

Ma ci sarà anche Insigne? Si vedrà: “Non ci siamo ancora visti, non ne abbiamo avuto l’opportunità. Finito il campionato Europeo c’incontriamo e qual che sarà, sarà”.

Nel passato c’è invece ormai Gattuso, tecnico che il presidente non voleva esonerare: “Non ho mai voluto esonerarlo, l’ho visto dolente per un certo numero di partite. A un certo punto mi sono dovuto preoccupare di cosa sarebbe accaduto se la situazione fosse precipitata. Ho chiamato Spalletti che mi ha dato la sua disponibilità. Alla squadra ho detto di lavorare, perché l’allenatore aveva la fiducia del club. Ho parlato con Mendes per il rinnovo di Gattuso e lì non ci siamo trovati e abbiamo deciso di soprassedere”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti