L’ultima “abbuffata” di Joachim: ancora una volta Low con le dita nel naso (VIDEO)

Ancora una volta, l’ultima da Commissario Tecnico della Germania, le telecamere hanno pizzicato Joachim Low con le dita nel naso. Una “passione”, quella del tecnico tedesco che lo ha reso oggetto di scherno durante la sua lunghissima esperienza sulla panchina della Nazionale Tedesca. Anche ieri, nel corso della decisiva sfida degli ottavi di finale di Euro 2020 contro l’Inghilterra, Low è stato impietosamente ripreso mentre era intento a pulire le sue cavità nasali. E il web si è letteralmente scatenato.

Germania eliminata

È andato in scena martedì pomeriggio a Wembley uno degli ottavi di finale più attesi di questa edizione degli Europei: la sfida tra Inghilterra e Germania. Gli inglesi sono riusciti ad avere la meglio degli storici rivali al termine di una partita molto tattica. La rete di Sterling al minuto 75 e quella di Kane all’86esimo hanno consegnato ai ragazzi di Southgate il pass per i quarti di finale dove se la vedranno contro l’Ucraina di Andriy Shevchenko. Ma a rubare la scena, soprattutto sui vari social, è stato l’allenatore tedesco Joachim Low, alla sua ultima apparizione sulla panchina della Nazionale. Ma non per motivi prettamente tecnici…

L’esultanza di Harry Kane

Ancora Low con le dita nel naso

Per la gioia del mondo del web, il Ct tedesco è stato ancora una volta pizzicato dalle impietose telecamere con le dita del naso, un vero e proprio cavallo di battaglia dei suoi 15 anni di panchine con la Nazionale. Una brutta abitudine che il buon Joachim ha portato avanti fino alla sua ultima partita da allenatore della Germania. Low con le dita nel naso e lo sguardo perso nel vuoto, poi il tedesco si porta le mani alla bocca per il consueto assaggio con la punta della lingua. Certamente non una bella immagine, ma che ovviamente ha scatenato le reazioni goliardiche del popolo del web.

Ecco il VIDEO della “degustazione” di Low:

Low ai Mondiali 2014

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti