Commisso attacca Jorge Mendes: “Giocava 3 ruoli nell’affare Oliveira. Gattuso? Non posso parlare per una clausola”

Vi avevamo raccontato qualche settimana fa dei motivi del divorzio tra Gattuso e la Fiorentina e ieri, intervistato dalla radio ufficiale del club, Rocco Commisso ne ha approfittato per lanciare qualche frecciatina al suo ex allenatore.

Commisso dà il benvenuto ad Italiano e a Nicolas Gonzalez

“Do il mio benvenuto a Vincenzo Italiano – inizia così l’intervista di Rocco Commisso -. Abbiamo trovato un accordo con lo Spezia che ha soddisfatto entrambe le società, tant’è che siamo rimasti in ottimi rapporti. Sono orgoglioso che Vincenzo sia entrato nella famiglia viola. Abbiamo scelto un allenatore giovane che ha una visione di calcio che condividiamo”. Poi saluta i tre partenti di lusso: “Auguro il meglio a Ribery, Caceres e Borja Valero che sono uomini veri e che hanno fatto la storia della Fiorentina”.

Poi Commisso gongola per l’acquisto dell’attaccante proveniente dallo Stoccarda: “Do il benvenuto a Nicolas Gonzalez, un talento cristallino che è stato l’investimento più costoso della storia della Fiorentina, questo a dimostrazione che la società ha obiettivi importanti. Voglio distinguere questa trattativa con quella di Sergio Oliveira della scuderia di Jorge Mendes: il costo totale del primo è stato di 40,7 mln, mentre per il secondo si sarebbe arrivati a 44,5 mln. La differenza è che il primo ha 23 anni e magari tra 5 anni si potrebbe rivendere a una cifra importante, mentre il secondo ha 29 anni e tra 5 anni vendendolo non si guadagnerebbe nulla. Per questo abbiamo deciso di prendere Nico Gonzalez”.

Commisso frecciatina a Gattuso che risponde per le rime

Commisso su Gattuso: “Non posso dire nulla per ragioni legali. Se i suoi avvocati ci danno l’ok ad eliminare la clausola di riservatezza io non avrei nessun problema, vorrei che Gattuso dicesse la sua versione dei fatti così potremmo rispondergli. Ai procuratori gli voglio bene, gli auguro molti soldi, ma ci sono problemi seri in questo calcio. Ci sono troppi conflitti d’interesse che in America non sarebbero accettabili. Ad esempio nell’affare Sergio Oliveira il suo procuratore (Jorge Mendes, ndr) rappresentava il giocatore stesso, il Porto e Gattuso. Non è accettabile una situazione del genere. Il sistema deve essere aggiustato, non si possono prendere soldi da tre parti”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti