Inghilerra Italia, quasi 50mila inglesi contro 7mila italiani a Wembley. Ceferin ammette: “Scorretto”

Cresce la febbre per la finalissima di Euro 2020 tra Inghilterra Italia, con i tifosi inglesi che hanno preso d’assalto i botteghini per assistere alla partita a Wembley. Ci sarà comunque una disparità di pubblico, dato che il governo inglese ha proibito agli italiani di dirigersi a Londra prima della partita (dove sono necessari 10 giorni di quarantena) per via delle restrizioni anti-covid.

Una scelta che ha fatto storcere il naso a molti, tant’è che il presidente Uefa Ceferina ha criticato la scelta di fare l’Europeo itinerante, dove oltretutto l’Inghilterra è stata favorita dato che la maggior parte delle gare si sono giocate Oltremanica.

Ceferin fa mea culpa

Non supporterei nuovamente un Europeo itinerante perché penso che sia troppo impegnativo e in un certo senso scorretto ha ammesso il numero 1 dell’Uefa Ceferin alla BBC –. Alcune squadre devono percorrere più di diecimila chilometri e altre solo mille per esempio, visto che hanno giocato spesso in casa. Questo non è giusto per i tifosi. Alcuni tifosi dovevano essere a Roma ed entro un paio di giorni dovevano raggiungere Baku, così non va bene. È stato un esperimento fallito senza dubbio. È un’idea interessante, ma difficile da realizzare. Non credo che lo rifaremo in futuro“.

Intanto per domani sono previsti a Wembley circa 50mila inglesi contro i 7.500 italiani a supportare gli azzurri. I pochi fortunati hanno potuto acquistare il biglietto a 650 euro perché residenti in Inghilterra o in Irlanda.  Il ministro dei trasporti Grant Shapps ha intimato agli italiani a non provare a recarsi in Inghilterra per la finale di domenica: Chi sta arrivando solo per la partita non sarà ammesso, molti voli charter e voli diretti sono già stati cancellati”. Insomma, domani sera la Nazionale di Mancini si troverà davanti una bolgia biancorossa.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti