Murales Rashford vandalizzato, tifosi coprono insulti con cuori e messaggi di supporto

Murales Rashford vandalizzato dopo la finale di Euro 2020, ma i tifosi della zona intervengono coprendo gli insulti con cuori e messaggi di supporto. Il sogno dell’Inghilterra, alla prima grande finale dopo 55 anni, si è interrotto bruscamente a Wembley, ai rigori contro l’Italia. Dopo il pareggio per 1-1 nei tempi regolamentari e i supplementari che non hanno sbloccato il risultato, i Tre Leoni e gli Azzurri si sono giocati il titolo dagli 11 metri. 

Murales Rashford vandalizzato, tifosi coprono insulti con cuori e messaggi di supporto

Gigio Donnarumma para i penalty di Sancho e Saka, ma per la nazionale di Sua Maestà è anche Rashford a sbagliare. L’attaccante del Manchester United infatti colpisce clamorosamente il palo. Un errore può capitare a tutti, ma alcuni inglese non hanno perdonato. Alcuni delinquenti, durante la notte, hanno vandalizzato il murales dedicato al giocatore a Withington, Manchester, scrivendo oscenità. 

Gli abitanti della zona si sono accorti di quanto accaduto solamente la mattina e hanno deciso di agire. Molti residenti del quartiere si sono dati appuntamento davanti al murales e hanno coperto gli insulti con messaggi di sostegno e cuori per il 23enne. 

I poliziotti hanno già fatto sapere che stanno indagando sugli insulti apparsi sul muro del locale in Copson Street. Gli agenti della Greater Manchester hanno dichiarato di essere stati informati del danno, che hanno descritto come “aggravato dal punto di vista razziale”, nella notte tra domenica e lunedì. Non sono stati effettuati arresti ma le indagini sono in corso.

Il sovrintendente capo Paul Savill, in una nota, ha dichiarato: “Questo è un comportamento vergognoso e non sarà assolutamente tollerato. La Greater Manchester è orgogliosa di essere composta da un numero di comunità diverse e i crimini d’odio in qualsiasi forma sono completamente inaccettabili e non sono i benvenuti qui nella nostra città. GMP prende molto sul serio crimini di questa natura ed è stata avviata un’indagine. Se qualcuno ha informazioni che potrebbero aiutarci a identificare questo colpevole, non esitate a parlare con la polizia”.

L’attaccante, come riporta il Sun, viveva in quella zona con la sua famiglia quando era un bambino. Il murales è stato dipinto a novembre dello scorso anno per onorare il lavoro di Rashford a favore dei bambini poveri. Il giocatore si è battuto per garantire pasti quotidiani ai piccoli in difficoltà anche durante le vacanze scolastiche. Ha collaborato inoltre con l’organizzazione benefica FareShare per aiutare a distribuire milioni di pasti gratuiti agli affamati.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti