Grande spavento per Messi, il suo jet privato fermato per allarme bomba

Grande spavento per Messi, il suo jet privato è stato fermato per un allarme bomba. La Pulce, dopo aver vinto la Copa America con la sua Argentina, è tornato a Rosario dalla famiglia. Per lui, un paio di giorni di relax nel suo paese e poi le vacanze estive a Miami. Ma poche ore prima di lasciare la sua terra natale, l’aeroporto di Rosario è stato evacuato. Un uomo infatti ha affermato di avere messo una bomba in una valigia. Il 6 volte Pallone d’Oro ha dovuto così abbandonare la struttura insieme a tutti gli altri passeggeri. 

Grande spavento per Messi, il suo jet privato fermato per allarme bomba

L’aeroporto internazionale di Islas Malvinas, dopo l’allarme bomba, è stato subito evacuato e sono stati messi in atto tutti i protocolli di emergenza. La situazione è stata risolta rapidamente, ma ha inevitabilmente provocato notevoli ritardi ai voli in partenza, incluso quello di Messi. A confermare la notizia è un comunicato dello stesso aeroporto: “Alle 11:50, la polizia di sicurezza aeroportuale (PSA) ha attivato il piano di emergenza preventiva a causa di una situazione sospetta. L’edificio è stato evacuato per precauzione”.

Non è chiaro se la moglie del giocatore, Antonela Roccuzzo, e i suoi tre figli fossero con lui durante l’incidente, il blaugrana infatti è stato fotografato con suo padre Jorge. Grande spavento per Messi, ma ora è tutto risolto e il campione, dopo una difficile stagione con il Barça, trascorrerà le prossime settimane a rilassarsi. I blaugrana non sono riusciti a tornare al vertice del calcio spagnolo, ma neanche a conquistare la Champions League.

La Pulce, svincolata dal primo luglio, dovrebbe firmare un nuovo accordo con il Barcellona nelle prossime ore. Per l’esattezza, un quinquennale fino al 2026, fino a quando cioè avrà quasi 39 anni. La clausola rescissoria è fissata a 350 milioni. Il fuoriclasse argentino, vista la precaria situazione economica del club catalano, avrebbe accettato di dimezzarsi lo stipendio. Andrebbe quindi a guadagnare la metà di quanto previsto nel vecchio contratto. Il 34enne è arrivato nell’Accademia del Barcellona nel 2000. Dal 2003 a oggi ha collezionato 672 reti  in 778 partite.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti