Mamma Raspadori: “Il mio Giacomo campione d’Europa, ma per noi non cambia niente”

Mamma Raspadori commenta la vittoria a Euro 2020 dell’Italia e del figlio, ma spiega anche che le loro vite, nonostante il successo di Giacomo, non cambieranno. Dopo essersi messo in mostra in Serie A, sotto la guida di Roberto De Zerbi, Giacomo Raspadori è riuscito a guadagnarsi un posto per gli Europei. Il suo nome era apparso un po’ a sorpresa nell’elenco dei convocati degli Azzurri di Roberto Mancini, ma l’attaccante è riuscito a guadagnare la fiducia del ct che l’ha schierato anche per pochi minuti contro il Galles. 

Durante Euro 2020, il giocatore del Sassuolo, come ammesso in alcune dichiarazioni rese note dalla Federcalcio, ha alternato studio e lavoro. Giacomo infatti, studente di Scienze Motorie, ha trascorso parecchie ore a Coverciano a studiare per l’esame di Anatomia oltre che ad allenarsi con la squadra. Ora, a soli 21 anni, è campione d’Europa, ma a casa dell’Azzurro la routine non cambia.

Mamma Raspadori: “Il mio Giacomo campione d’Europa, ma per noi non cambia niente”

Il Resto del Carlino ha intervistato mamma Raspadori, che è felicissima per il figlio nonostante le loro vite rimangano esattamente com’erano: Per noi non cambia niente, ovviamente siamo felici per Giacomo, ma io sono andata a lavorare normalmente, come ha fatto mio marito Michele che fa l’operaio alla Cima imballaggi. E come ogni giorno quando arriverò a casa farò le pulizie e preparerò la cena. Siamo una famiglia normalissima”. 

Una famiglia normalissima con un figlio campione d’Europa: “Ci ha chiamati dallo spogliatoio di Wembley, dopo la partita. Era molto contento, per il risultato e per la squadra. Le cose che si dicono sulla forza del gruppo di Mancini sono tutte vere: i ragazzi sono molto uniti, i fischi li hanno solo compattati ancora di più. Se pensavano di creare problemi, gli inglesi hanno ottenuto l’effetto contrario”.

Le loro vite però, nonostante i successi del figlio, non cambieranno in alcun modo: “Continueremo a lavorare, io in più faccio parte della commissione cultura del Comune, recito e sono impegnata con un’associazione culturale che organizza spettacoli teatrali di rievocazione storiche. Ne stiamo preparando uno sugli 800 anni del Navile proprio adesso”. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti