Preliminari di Champions, segna e si rompe il crociato esultando: stop di 8-9 mesi

Preliminari di Champions da dimenticare per Bartosz Kapustka. L’ex ala del Leicester, che oggi veste la maglia dei campioni in carica polacchi della Legia Varsavia, ha riportato un grave infortunio durante l’incontro con il Flora Talin. Il 24enne ha segnato il gol del vantaggio, ma durante i festeggiamenti ha danneggiato il legamento crociato del ginocchio destro. Il giocatore dovrebbe tornare in campo tra 8-9 mesi.

Preliminari di Champions, segna e si rompe il crociato esultando: stop di 8-9 mesi

L’infortunio risale a mercoledì sera e l’episodio non è dovuto a una brutta entrata da parte di un avversario o una giocata finita male. No, Kapustka si è infortunato mentre stava esultando per il gol appena segnato. Il suo match è durato pochissimi secondi. Al terzo minuto di gioco il centrocampista ha preso la palla nella sua metà campo, ha saltato l’uomo, poi ha dribblato tutti fino all’area del Flora Talin e ha tirato nell’angolino basso dal limite. Un gol da solista così sbalorditivo che ha giustamente suscitato un’entusiasmante celebrazione. Peccato che sia finita male.

Kapustka è balzato in piedi davanti ai tifosi del Legia, ma al momento dell’atterraggio il ginocchio destro si è piegato verso l’interno e il 24enne ha subito iniziato a zoppicare, mostrando il dolore sul viso. Dopo aver ricevuto le prime cure dallo staff medico del club, l’ex Leicester è stato sostituito. La società polacca ha confermato nelle scorse ore che il giocatore starà fuori per quasi tutta la stagione. Gli esami hanno confermato infatti quanto sospettato: rottura del legamento crociato del ginocchio destro. Preliminari di Champions da incubo per Bartosz.

Il 24enne ha poi commentato quanto successo sui social, ringraziando anche i tifosi per l’appoggio: “Purtroppo, dopo il gol che ho segnato, il mio ginocchio si è piegato in modo innaturale. Se dovessi scendere in campo con la paura di ogni salto, avrebbe senso? Dopotutto, l’allenamento quotidiano prevede innumerevoli cadute e centinaia di contatti, situazioni pericolose. Per me è un duro colpo. Non posso accettarlo. So una cosa. Sono caduto molte volte. Lo stesso numero di volte mi sono alzato e sono tornato più forte. Ho molta strada da fare. Il calcio è tutta la mia vita. Mai, mai dubitare che il meglio sia ancora davanti a me. Tornerò. Grazie a tutti per il vostro enorme supporto”.

Kapustka si è unito al Legia dal Leicester la scorsa estate. Il centrocampista era approdato in Premier League dopo aver impressionato tutti a Euro2016. In Inghilterra però ha collezionato solamente 3 presenze e ha trascorso del tempo in prestito al Friburgo e all’OH Leuven.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti