Gli antichi screzi tra Mkhitaryan e Mourinho: “Ciò che è successo a Manchester…”

“Quello che succede a Las Vegas resta a Las Vegas”, recita un celebre motto riferito alla città americana del peccato e del gioco d’azzardo. Ed è parafrasando quella famosa frase che, parlando in esclusiva al Corriere dello Sport, l’attaccante della Roma Henrikh Mkhitaryan ha voluto dissipare sul nascere qualsiasi tipo di dubbio riguardo una possibile difficile convivenza tra lui e Josè Mourinho. “Quello che è successo a Manchester resta a Manchester”, ha dichiarato l’armeno riferendosi al difficile rapporto con lo Special One ai tempi di Old Trafford.

Mkhitaryan e Mourinho

Rapporto turbolento ad Old Trafford

Mkhitaryan e Mourinho hanno convissuto per 18 mesi a Manchester prima che l’armeno venisse ceduto all’Arsenal come parte di uno scambio che ha portato ad Old Trafford Alexis Sanchez. Parlando ad un paio d’anni di distanza, l’attaccante aveva definito il rapporto con il tecnico portoghese come “il più complicato della mia carriera“, aggiungendo che tra di loro c’erano stati “parecchi conflitti“. In quell’intervista datata Marzo 2020 Mkhitaryan aveva inoltre parlato di un episodio particolare: “Una volta Mourinho mi ha visto a colazione e mi ha detto ‘A causa tua la stampa mi critica‘. Ho risposto ‘Davvero, signore? Non lo faccio apposta“. Le cose però, almeno stando alle parole del numero 77 giallorosso, sembrerebbero decisamente diverse ora…

Mkhitaryan e Mourinho

“Parlato da persone mature”

Ritrovatisi dopo 3 anni a Roma, i due sembrerebbero aver messo subito le cose in chiaro: “Quello che è successo a Manchester resta a Manchester“, ha dichiarato l’armeno. “Abbiamo parlato da persone mature, vogliamo entrambi fare lo stesso percorso, entrambi vogliamo vincere qualcosa con la Roma e questa è l’unica cosa che conta quest’anno“. Mkhitaryan ha scelto di restare a Roma con Mou, nonostante offerte vantaggiose: “Non ho avuto dubbi. Ma volevo avere la testa libera per prendere la decisione migliore. Avevo altre offerte, in Italia e all’estero, ma la decisione giusta è stata quella di restare“.

Mkhitaryan e Mourinho

Sembrerebbero proprio parole sincere e non le solite frasi di circostanza. L’attaccante armeno vuole giocarsi le sua carte con Mourinho. Chissà se con il passare delle giornate la situazione non possa cambiare…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti